LA DENUNCIA

Pescara. Mai partiti i lavori per adeguamento sismico della scuola di San Silvestro

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

129


PESCARA. Vanno a rilento i lavori per la sistemazione ed il consolidamento della scuola comunale di San Silvestro.

Nonostante la particolare attenzione alle opere strutturali che si respira a livello nazionale, il cantiere di adeguamento sismico della scuola di San Silvestro è fermo (anzi mai iniziato) ormai da 7 mesi.

Il 10 Aprile scorso, il Comune di Pescara ha consegnato all'impresa Edilpini di Chieti i lavori  dei plessi scolastici (scuola materna L. Lionni e scuola primaria A.Cascella) con la promessa che le opere sarebbero state riconsegnate il 10 agosto 2018.


Fino a oggi, però, nonostante i ripetuti (e puntualmente inattesi) proclami dell'amministrazione comunale i lavori non sono nemmeno iniziati.


Protesta il "comitato genitori Colle" che cerca spiegazioni e chiarimenti e patisce i maggiori disagi per il ritardo accumulato.

«Il motivo principale di tale rallentamento è che il Comune, a 7 mesi dalla consegna del cantiere all'Appaltatore, non è ancora venuto a capo del progetto strutturale e dunque non ha ancora ottenuto l'autorizzazione sismica da parte del competente Genio Civile di Pescara, senza la quale, i lavori non possono essere iniziati», spiegano dal comitato, «per il rilascio di tale autorizzazione, il Genio Civile può impiegare fino a due mesi e, dunque, il via libera arriverà nel 2019 se va bene. Nel frattempo, i bambini, con rilevanti disagi per le famiglie visto che anche che non è stato ancora rinnovato il servizio di trasferimento con bus comunali, continuano a recarsi tutte le mattine in un edificio scolastico di San Donato, mentre San Silvestro da sempre è lasciato nel dimenticatoio».

I genitori ricordano anche come un trattamento simile era già stato riservato al salone polifunzionale annesso alla scuola, inaugurato in pompa magna nell'Ottobre 2017 ma mai aperto alla collettività. Sembra che la struttura sia ancora priva del Certificato di Agibilità e del nulla osta dei Vigili del Fuoco.

«Altra leggerezza nelle procedure amministrative da parte del Comune che persiste nel nuocere alla collettività sansilvestrese», dicono amareggiati i genitori.