MALTEMPO

Grandine come palline da tennis: maltempo da record in Abruzzo

Tutti fermi in autostrada riparati nelle gallerie

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

14296

ABRUZZO. Una perturbazione intensa e violenta si è abbattuta nel pomeriggio su gran parte dell’Abruzzo, soprattutto sulla costa nord. Il vento non particolarmente forte non ha provocato danni, mentre la pioggia è venuta giù in maniera intensa improvvisa e copiosa provocando disagi e allagamenti nelle zone per lo più soggette al fenomeno.

Ma a destare maggiore preoccupazione è stata la grandine che in molte zone ha assunto dimensioni da record anche come palline da tennis mentre in moltissimi punti sono state segnalati chicchi come palline da golf .

Danni ingenti si segnalano nella zona di Silvi e Pineto dove la grandinata iniziata nelle Marche non ha perso potenza scaricando vere e proprie pietre di ghiaccio.

 

Molte le testimonianze che sono state postate sui social con foto di  parabrezza di auto completamente distrutte come fossero state crivellate da colpi di arma da fuoco o presi a martellate.

Chi ha potuto si è rifugiato sotto i ponti ed il traffico si è rallentato pericolosamente sotto le gallerie dell’autostrada A14 a nord di Pescara. Nelle gallerie tra Silvi e Pineto il traffico si è persino fermato in attesa che la grandine finisse e per constatare i danni alle auto.

A Silvi in zone Pianacce una nostra lettrice documenta danni ingenti a più auto ma anche a finestre di abitazioni e ad un tetto letteralmente perforato in più punti (foto nella gallery qui sopra). 

Centinaia le chiamate ai vigili del fuoco che sono impegnati dalle 15 di oggi nelle province di Teramo, Pescara e Chieti.

A Pescara (e solo a Pescara) è scattato il divieto temporaneo e cautelativo di balneazione per le prossime 48 ore.