LE FOTO

Stella Maris, sfondata recinzione e parcheggio dentro il cantiere pericoloso

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

641

 

 

MONTESILVANO. La recinzione divelta e così anche il cancello, aperto e messo da una parte, “sdraiato”.

Poi oltre una cinquantina di auto parcheggiate lì dove fino all’anno scorso c’era un parcheggio più che utile per andare a mare.

La Stella Maris questa mattina si è svegliata nuovamente circondata dalle auto dei bagnanti che incuranti del cantiere (fermo da un pò) ma chiuso e recintato hanno lasciato la loro auto tra i pericoli.

Inutile dire che la sosta più che vietata è una invenzione spericolata di qualcuno che magari poi si è trascinato dietro tutti gli altri, inconsapevoli.

Il divieto di accesso e la segnaletica dei lavori in corso sono accantonati da una parte ma tutto il resto avrebbe dovuto essere chiaro: le auto sono dentro un cantiere.

Ci sono molti materiali edili, attrezzature, detriti, rifiuti, pezzi di ferro, tondini arrugginiti, insomma una selva di pericoli insidiosi.  

Molti hanno allertato anche il Comune ed i vigili urbani i quali,  dopo molte ore, sono arrivati per fare un giro di perlustrazione senza scendere o prendere provvedimenti.

Magari per oggi si chiude un occhio e si incrociano le dita.

Da domani, forse, si spranga meglio il cancello d’ingresso.

(Foto Valerio Simeone -FotoWireless)