IL FATTO

Prati di Tivo: il campeggio Yarkun abbandonato

M5s: «quando il rilancio della montagna»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

301

PIETRACAMELA. A Prati di Tivo l’ex campeggio Yarkun in località Aschiero è abbandonato da anni.

Questa struttura di proprietà del Comune di Pietracamela giace completamente abbandonata a sé stessa dopo i recenti interventi di ristrutturazione mediante fondi pubblici.

La struttura, infatti, è stata finanziata sia attraverso fondi europei (POR FESR Abruzzo 2007-2013: 240.000 euro) e sia attraverso fondi propri del Comune di Pietracamela (150.000 euro) e ad oggi è chiusa e non completamente rifinita.

 

la segnalazione arriva dal M5s che sta passando in rassegna le zone del territorio teramano «al fine della promozione e valorizzazione turistica della Regione Abruzzo che dispone di un enorme potenziale spesso inutilizzato».

«Approfondiremo questa situazione presso le sedi competenti ed aiuteremo le amministrazioni coinvolte a riaprire questa struttura che potrebbe avere un ruolo fondamentale per l’incremento del turismo a Prati di Tivo», dichiara il Deputato Fabio Berardini.

«Non è possibile – continua il Deputato – che una struttura situata in un contesto così meraviglioso e finanziata con fondi pubblici resti chiusa ed inutilizzata».

 

«Il problema della montagna teramana e della sua carenza di servizi ed infrastrutture di base deve diventare un tema centrale dell’agenda politica regionale. Troppo spesso la Regione Abruzzo ha favorito il versante Aquilano e Pescarese della montagna lasciando sole le comunità del nostro territorio, basti solo pensare che mancano gli sportelli bancomat e la Regione con il suo Assessorato al Turismo non hanno messo in essere nessun atto volto ad evitare questa situazione».

Per questo motivo il Movimento 5 Stelle la prossima settimana chiederà un incontro urgente ai rappresentanti istituzionali coinvolti al fine di restituire la struttura ai turisti ed a tutta la collettività.