LE FOTO

Montesilvano, il mare è «eccellente», le foto però….

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2703

 

MONTESILVANO. «Anche il mese di maggio consegna a Montesilvano risultati eccellenti per quanto riguarda la qualità delle acque di balneazione. Così come ad aprile e da ben 7 anni, i campionamenti eseguiti mensilmente dall’Arta hanno registrato valori ben al di sotto dei limiti in tutti i 4 punti di prelievo».

Lo ha detto pochi giorni fa l’assessore al turismo Ernesto De Vincentiis che, leggendo un articolo di PrimaDaNoi.it di poco prima, si era accorto che in effetti l’Arta in un arco di tempo lunghissimo non ha mai registrato sforamenti dei limiti di legge sulla balneabilità a Montesilvano.

Dati eccellenti, giustamente, se si tengono gli occhi fissi sui dati e le carte, molto meno se li si alzano e si guarda… il mare.

Insomma la vicenda di dati che descrivono una realtà che non combacia sempre con quella che tutti possono verificare con uno sguardo rischia di complicarsi se qualcuno non fornisce spiegazioni logiche e scientifiche alla discrasia tra dati e vista.

 

Perchè se davvero tutto funziona alla perfezione e le analisi sono corrette allora bisogna rivedere i parametri o magari solo dosare le parole perchè una cosa è certa: il termine “eccellente” in questo caso appare un tantino eccessivo.

Come grottesco e ridicolo è il primato pure assegnato alla spiaggia di Montesilvano.

Allora per praticità e velocità abbiamo deciso di monitorare il mare di Montesilvano con uno strumento che hanno tutti e tutti possono utilizzare: gli occhi.

Il mare, quando è eccellente, ha determinate caratteristiche (chi ha viaggiato un pochino lo sa bene)  e bisogna capire se queste caratteristiche sono proprie anche del mare di Montesilvano.

Qui c’è il fiume Saline che per molti giorni all’anno, grazie alle correnti, viene trasportato verso sud e la cosa è empirica, perchè l’acqua marrone del fiume (magari non pulitissima) forma una netta striscia che sembra arrivare fino sulla spiaggia.

Eppure anche nei pressi della foce i rilievi dell’Arta sono sempre stati ottimi.

Così come sono sempre stati ottimi i risultati nella zona di Fosso Mazzocco, un fosso che quando piove spurga fogna, acqua nera puzzolente, eppure i dati Arta sono sempre eccellenti, forse anche grazie ad una certa fortuna atmosferica.

«La ottima qualità del nostro mare -  dichiara l’assessore al turismo Ernesto De Vincetiis -  è ormai pienamente assodata. Le acque eccellenti nonché l’efficienza dei servizi di accoglienza turistica alberghiera e balneare rendono Montesilvano meta perfetta per le vacanze in famiglia. Nei giorni scorsi abbiamo anche proceduto a una nuova opera di pulizia delle spiagge, che già avevamo effettuato alcune settimane fa, ma che si è resa necessaria a causa delle piogge della settimana scorsa, così da preparare la città alla stagione estiva».

Le parole dell’assessore erano di 10 giorni fa, mentre le foto che pubblichiamo oggi sono scattate tra il 2 ed il 5 giugno 2018.

A parte le condizioni della spiaggia in zona Grandi Alberghi, la schiuma marroncina sull’acqua è un fenomeno non  rarissimo e qualcuno dovrebbe spiegare di cosa si tratti.

Magari mucillagine o altro fenomeno non inquinante ma lo si spieghi ai turisti.

Stessa schiuma più bianca è stata avvistata ieri, 5 giugno 2018, verso le 19.

In presenza di questi fenomeni l’acqua è quasi sempre più torbida.

Non che il mare sia sempre così, anzi, l’acqua sembra davvero eccellente in presenza di particolari condizioni come il vento e correnti che spingono verso il largo.

 

Come avevamo già fatto notare, a Pescara in presenza di un fiume e di scoli diretti in mare le analisi chimiche sono spesso critiche e superano i limiti di legge (ed effettuate sempre dall’Arta) e costringono il sindaco ad emettere ordinanze di divieto di balneazione.

A Montesilvano invece ordinanze non ce ne sono e nemmeno i cartelli di divieto dove la balneazione è sempre vietata (nei pressi della foce di fiumi o di scoli di fossi).