IL MISTERO

Morte Anna Maria Tabellione, «l’auto ritrovata era lì da poco tempo»

La testimonianza del titolare dello stabilimento Apollo

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4235


 

PESCARA. La macchina di Anna Mara Tabellione ritrovata sul lungomare di Pescara il 14 febbraio, grazie alla segnalazione di uno spettatore, la mattina di quel giorno non era lì.

Ne è certo Domenico Pagliari, titolare dello stabilimento Apollo, intervistato da ‘Chi l’ha visto?’.

Il corpo della donna, sparita da Bolognano il 10 febbraio, è stato trovato sulla spiaggia di Termoli il 13 febbraio. Il giorno successivo la trasmissione di Rai 3 aveva lanciato un appello per ritrovare la vettura, un vecchio modello di Clio, di colore rosso.

E pochi minuti dopo, la segnalazione è arrivata: ad avvistare la vettura, parcheggiata davanti allo stabilimento Apollo, nello spazio dedicato allo scarico e carico merci, , ad un centinaio di metri dal Pont del Mare,  è stato un ragazzo.

Ma come detto, il titolare dello stabilimento è certo che la vettura non potesse essere lì da troppo tempo. Di sicuro, ha detto, non c’era la mattina del 14 febbraio, perché lì avevano posteggiato i proprietari.

Ma allora chi ha spostato la vettura, dal momento che Anna Maria Tabellione era già morta?


Ci sono ancora troppi dubbi intorno al decesso della donna. Anche il marito e i figli non crederebbero all’ipotesi del suicidio. Uno dei pochi tasselli da cui è ripartita l’indagine è il racconto del marito che ha raccontato di una lite con la moglie la sera di venerdì 9. Una litigata che non avrebbe fatto prendere sonno alla donna che alle 4.30  di notte si è infilata in macchina ed è andata via.

Un’amica della donna, Anna Maria Sanelli, sempre alle telecamere di ‘Chi l’ha visto?’ ha fatto emerge i propri dubbi sulla pista del suicidio. L’amica è certa che la donna non avrebbe mai lasciato i figli e nemmeno la mamma malata, ricoverata all’ospedale di Pescara.

Proprio Anna Maria stava pensando al trasferimento dell’anziana nella sua abitazione di Musellaro e il giorno prima della sparizione aveva chiesto alla Sanelli se lei l’avrebbe potuta aiutare a prendersene cura. «Il giorno dopo non può essersene andata via senza motivo», ha detto la donna.

Intanto venerdì scorso una spettatrice di ‘Chi l’ha visto?’  ha ritrovato un mazzo di chiavi sulla spiaggia, proprio davanti allo stabilimento Apollo. Sono state acquisite dai carabinieri ma non si sa ancora se siano quelle della macchina della Tabellione.

Di sicuro la vettura è stata ritrovata aperta e senza la borsa della donna.

 

a.l.