ABRUZZESI DIMENTICATI

Johnny Antonelli, star del baseball con origini abruzzesi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

179


ABRUZZO. Johnny "August" Antonelli: una delle leggende del Baseball americano ha origini abruzzesi. Suo padre, Giustiniano, nacque a Casalbordino (CH) nel 1899.

Johnny August Antonelli è nato a Rochester, New York, il 12 aprile del 1930 da “Gus” e Josephine Messore. Di certo il padre era nato a Casalbordino in provincia di Chieti. Ma quando e come realmente si chiamava?

Sono occorse varie ore di ricerche e di confronti dei dati per ottenere un dato credibile: il padre del campione in realtà si chiamava Giustiniano ed era nato a Casalbordino il 5 ottobre del 1899 da Antonio e Lucia D’Amario.

Giustiniano arrivò negli Stati Uniti, non aveva compiuto ancora 14 anni, nel 1913 e sbarcò ad “Ellis Island” dalla nave “Europa”. Suo padre, Antonio, era giunto in America già nel 1901 (a bordo del piroscafo “Hesperia”) e un altro viaggio lo fece, dopo essere tornato in Abruzzo per rivedere la famiglia, nel 1905 (piroscafo “Piemonte”).

Infine, nel 1913, Antonio decise di portare la sua intera famiglia negli Stati Uniti.

Qui il piccolo Giustiniano seppe farsi onore divenendo, successivamente, un apprezzato imprenditore del settore ferroviario. Ma il vero successo di Giustiniano (ora divenuto per tutti “Gus”) fu credere fortemente nelle doti di giocatore d Baseball di suo figlio Johnny. Lo seguì con grande passione, gli fece fare provini con i più grandi campioni del tempo e infine raggiunse il suo scopo. Johnny esordì tra i professionisti a soli 17 anni ottenendo un ingaggio sontuoso da Boston Braves. Successivamente servì l’Esercito degli Stati Uniti nella Guerra di Corea. Giocherà poi con i “San Francisco Giants”, con i “New York Giants”, con i “Cleveland Indians” e infine con i “Milwaukee Braves”. Non si contano i premi ricevuti e i record da lui stabiliti. Fu definito “il fenomenale lanciatore mancino” o anche “l’eroe delle World Series”. Partecipò, per la sua popolarità, a numerose campagne pubblicitarie. Per numerosi anni fu inserito nella prestigiosa “All-Star team”. Le sue “figurine” erano il sogno di ogni bambino. Johnny Antonelli lasciò il Baseball nel 1961. Divenne poi un apprezzato imprenditore nel settore dei pneumatici. Ha scritto una sua biografia che rappresentò l’ennesimo suo successo.



Geremia Mancini – Presidente onorario “Ambasciatori della fame”

++ TUTTE LE ALTRE STORIE DEGLI ABRUZZESI EMIGRATI E DIMENTICATI++