LAVORI NECESSARI

Sopralluogo a Fosso Grande, 600 mila euro in arrivo da Regione e Commissario

Le amministrazioni di Pescara e Spoltore sollecitano risorse e interventi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2948

PESCARA. Si è tenuto ieri mattina un sopralluogo congiunto tra le amministrazioni di Pescara e Spoltore lungo l’asta del canale di Fosso Grande.
Un sopralluogo voluto da entrambe le Amministrazioni per fare il punto della situazione, sia in termini di constatazione dello stato del corso, sia per quanto riguarda le possibilità di intervento atte a rimuovere tutte le criticità che lo scorso 2 e 3 dicembre hanno prodotto ingenti danni alle due collettività.

Al sopralluogo hanno partecipato il vice sindaco di Pescara Enzo Del Vecchio e il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Pescara, Fabrizio Perfetto, il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito insieme al vice sindaco Enio Rosini e all'assessore ai Lavori Pubblici Lorenzo Mancini. Nel corso dell’incontro il vice sindaco Del Vecchio ha avuto modo di contattare il Direttore Regionale Lavori Pubblici e Difesa del suolo, Pierluigi Caputi, per conoscere lo stato dell'iter per il reperimento delle risorse necessarie alla pulizia del fosso.

«Il direttore regionale ha confermato la disponibilità da parte della Regione Abruzzo per circa 200.000 euro – così il vice sindaco Del Vecchio - e la disponibilità da parte del Commissario del fiume Pescara di ulteriori risorse che dovrebbero aggirarsi intorno ai 400.000 euro. Con tali somme il Genio Civile di Pescara, delegato alla progettazione e cantierizzazione dell’opera, consentirà di coprire la quasi totalità del progetto inziale, che garantirà una perfetta rifunzionalizzazione e rinaturalizzazione dell’alveo fluviale. Ora si rimane in attesa di poter avere una tempistica che ci auguriamo essere la più veloce possibile e che garantirà la necessaria serenità e sicurezza delle famiglie e delle imprese che nel dicembre scorso hanno ricevuto danni. Si rimane anche in attesa di notizie relative ai risarcimenti dei danni che ammontano a circa 11 milioni di euro e per cui andrò a giorni a Roma a verificare l'iter dell’eventuale ristoro delle imprese e dei cittadini pescaresi che hanno subito danni durante l’alluvione del 2 e 3 dicembre».

«Siamo confortati da queste buone notizie sul finanziamento, ma ci auguriamo che l’impegno preso dalla Regione e da noi sollecitato si concretizzi in tempi brevi, dal momento che ci troviamo nella stagione delle piogge – così il sindaco Luciano Di Lorito - Speriamo, inoltre, che le situazioni spiacevoli che hanno coinvolto il Nord Italia in questo periodo, non si verifichino più. Per prevenite tali criticità è bene intervenire tempestivamente con un’adeguata e programmata manutenzione dei corsi d’acqua e dei fossi. I cittadini italiani devono potersi sentire al sicuro».