Erezione involontaria: cos'è esattamente?

Avere regolarmente erezioni delle erezioni forti e durature significa che avete un corpo sano e funzionale, che è vitale per un uomo e per la sua vita sessuale. Tuttavia, può capitare che alcuni uomini sperimentino l'erezione in un momento in cui non la vorrebbero.

Il modo più comune per sbarazzarsi di un'erezione è l'eiaculazione, ma non sempre è appropriato nella maggior parte di questi casi.

Tuttavia, ci sono vari metodi che si possono adottare per fermare un'erezione indesiderata.

Il testosterone è l'ormone principale che è responsabile di ogni attività sessuale che si verifica in un uomo, ed è indispensabile per la funzione erettile.

Durante un'erezione, una piccola parte del sangue viene trasportata verso il pene. Questa singola azione, insieme agli ormoni, ai nervi e ai muscoli, fa sì che avvenga l’erezione.

Varie erezioni indesiderate si verificano agli uomini quando meno se lo aspettano; anche se questo non è un sintomo di cattiva salute, può far sentire un uomo in imbarazzo o a disagio.

Cosa causa un'erezione spontanea?

Un uomo può avere diversi tipi di erezioni indesiderate quando è eccitato:

  • Erezione riflessogena: si tratta tipi di erezioni che si verificano come risultato di una risposta al tocco;
  • Erezione psicogene: sono tipi di erezioni che si verificano come risultato di una risposta in fantasie sessuali o pensieri;

Erezione notturna: questi tipi di erezioni si verificano quando un uomo sta dormendo. L'uomo medio sperimenta circa quattro di questi tipi di erezione per notte, di solito durano per circa trenta minuti.

Migliorare la sessualità maschile con integratori naturali: Sesso più intenso, potente e una migliore resistenza
Consulta questa guida

Ci sono dei metodi per sbarazzarsi di un’erezione indesiderata. Questi metodi includono:

  • Aspettare con calma: un modo semplice per affrontare le erezioni indesiderate è quello di lasciarle placare con pazienza. I seguenti passi potrebbero aiutarvi:
  • Respirare lentamente;
  • Sedersi;
  • Rimanere calmi.

Per diminuire l'imbarazzo, potete coprire l'erezione usando una giacca. Ricordate che anche se l'erezione è abbastanza evidente per voi, altre persone potrebbero non notarla, quindi non fatevi prendere dal panico o dall'ansia.

Un sintomo di priapismo

Un sintomo di priapismo

Il priapismo si riferisce ad una patologia in cui il paziente sperimenta un'erezione persistente e dolorosa che è presente per più di 6 ore, che non è indotta dalla stimolazione o dal desiderio sessuale. Di solito colpisce solo i corpi cavernosi del pene. Ci sono due tipi di priapismo:

Priapismo a basso flusso, che è la forma più comune di malattia, derivante dal lento passaggio del sangue attraverso le camere vascolari del pene. Ciò è causato principalmente dall'aumento della viscosità del sangue nel pene. Questo tipo di priapismo può danneggiare il pene con un priapismo a basso flusso prolungato.

Priapismo ad alto flusso, che è la forma meno comune, si verifica più comunemente con un trauma (penieno, perineale o pelvico.) Questa forma di priapismo non rappresenta una minaccia per la salute del pene.

Uno stimolo inaspettato

L’eccitazione è un processo complicato. Le vostre emozioni, il cervello, gli ormoni, i nervi, i vasi sanguigni e i muscoli giocano tutti un ruolo intricato nell'eccitazione maschile. Quando uno di questi fattori non è in linea, può causare qualche tipo di disfunzione.

È anche importante ricordare che la vostra salute mentale gioca un ruolo importante per ciò che riguarda la vostra capacità sessuale tanto quanto la vostra salute fisica. Lo stress e altri problemi di salute mentale possono causare o peggiorare la disfunzione erettile. I problemi di salute minori possono rallentare la vostra risposta sessuale, ma l'ansia che accompagna la lenta risposta sessuale può bloccare del tutto le cose.

Uno stimolo inaspettato può causare un’erezione non voluta, ma il fatto di non riuscirsi a controllare potrebbe indicare una disfunzione.

I problemi sessuali occasionali o intermittenti non indicano necessariamente una disfunzione erettile. Ma si può avere a che fare con la disfunzione erettile se compaiono i seguenti sintomi:

  • Ridotto desiderio sessuale;
  • Incapacità di mantenere l'erezione;
  • Incapacità di avere un'erezione completa.

Un segno di disfunzione erettile

Pochi uomini vogliono parlare della loro incapacità di ottenere o mantenere un'erezione, tuttavia, la disfunzione erettile può avere un profondo impatto sulle relazioni e sull'autostima. Fortunatamente, i problemi in camera da letto non significano necessariamente che avete a che fare con la disfunzione erettile. La maggior parte degli uomini avrà problemi di erezione ad un certo punto della propria vita. Ma una brutta giornata in camera da letto non si traduce per forza in problemi irrisolvibili di salute sessuale.

Ma chi è a rischio di disfunzione erettile?

Potete essere a rischio di disfunzione erettile se:

  • State invecchiando;
  • Avete una malattia psicologica come ansia, depressione o stress;
  • Soffrite di patologie che hanno a che fare col cuore o avete il diabete;
  • Fate uso di tabacco;
  • Fate uso di droghe e alcol;
  • Siete in sovrappeso;
  • Siete sottoposti a trattamenti medici come la radioterapia per il cancro;
  • Assumete farmaci come antistaminici, farmaci per la pressione alta o antidepressivi;
  • Avete una lesione che potrebbe danneggiare i nervi o le arterie, che hanno un ruolo importante per l’erezione.

Una vita sessuale frustrante

Avere una vita sessuale frustrante potrebbe essere una delle cause di un’erezione non cercata.

Se avete una partner o un partner, è molto importante parlare di eventuali problemi di coppia. In questo caso, se non riuscite a capire il problema da soli, dovreste ricorrere ad uno specialista e avviare una terapia di coppia.

Nel caso non abbiate un partner, ricordate che eiaculare è un bisogno fisiologico, quindi bisogna intervenire da soli. La masturbazione è una sana pratica, consigliata dagli specialisti del settore.

Uno squilibrio ormonale

Uno squilibro ormonale non è mai una buona notizia e può portare a diverse disfunzioni. Il consiglio è quello di monitorare i vostri ormoni, soprattutto se avete superato la trentina.

Dopo i 30 il testosterone inizia a diminuire in modo progressivo. Questo può portare ad una serie di problemi, tra cui la disfunzione erettile.

In questi casi, lo specialista prescriverà degli integratori naturali di testosterone o dei farmaci appositi, per far tornare i vostri ormoni a dei livelli accettabili, senza causare problemi di sorta.

erezione indesiderata

Ho un'erezione indesiderata: regolare l'erezione con un integratore naturale

Come dicevamo poco su, in commercio esistono molti integratori realizzati in modo naturale, che possono aiutarvi a rimettere in sesto il vostro organismo, in particolare per ciò che riguarda i vostri ormoni sessuali.

Consultate la nostra sezione apposita per scoprire di più sugli integratori naturali e l’alimentazione da seguire per chi vuole provare a rimediare naturalmente ad alcune alterazioni in riferimento al proprio organismo.

Informazioni sull'autore

Laura

Curiosa e competente, la nostra laureata in comunicazione e redattrice da più di 8 anni a primadanoi.it, ha già al suo attivo più di 100 progetti. Esperta e appassionata, usa le sue dieci dita magistralmente per redarre i suoi articoli.