Introduzione

La dieta del cavolo è una di quelle diete che vanno molto di moda, perché propongono una perdita di peso immediata. Ovviamente, non c’è bisogno di un’analisi approfondita per capire che è impossibile perdere 4 o 5 kg in una settimana, ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

La dieta della zuppa di cavolo, che è stata sperimentata per perdere peso in poco tempo, comporta il consumo della zuppa in grandi quantità. I sostenitori di questa dieta affermano che consumare zuppa di cavolo ogni giorno per sette giorni può aiutare a perdere fino a 4,5 kg.

Secondo Healthline, la dieta è stata presumibilmente sviluppata in un ospedale per una rapida perdita di peso prima di un intervento chirurgico per i pazienti di cuore.

La dieta permette di avere uno o due alimenti calorici al giorno oltre alla zuppa. La dieta può essere povera di alcune sostanze nutritive, per cui si raccomanda un multivitaminico quotidiano.

Potrete mangiare tutta la frutta e la verdura che volete. Ma patate al forno, fagioli, mais, piselli e banane dovrebbero essere evitati per i primi tre giorni. Lo zucchero aggiunto deve essere evitato. La dieta non dovrebbe essere continuata per più di sette giorni alla volta.

Dieta-del-cavolo-perche-fa-perdere-peso

Dieta del cavolo, perché fa perdere peso?

La dieta del cavolo fa sicuramente perdere peso, ma in questi casi non bisogna solo guardare al risultato, ma al modo in cui lo si raggiunge. Infatti, seguire una dieta con solo cavolo e a pochi altri cibi sicuramente riduce le calorie assunte; ed è questo che vi farà perdere peso.

Una dieta di questo tipo non fornisce più di mille calorie al giorno, che è un numero molto inferiore alla quantità raccomandata.

Seguendo questa dieta, è probabile osservare una differenza sulla bilancia, ma si tratterà soprattutto di perdite di liquidi e non di grassi. Perdere liquidi e quindi peso, non significa dimagrire in modo sano; inoltre, i kg persi in questo modo, verranno subito ripresi una volta conclusa la dieta.

Non è possibile perdere 4,5 kg di grassi in sette giorni.

Gli specialisti la sconsigliano, ma per chi è proprio testardo e vuole provarla, dovrebbe preoccuparsi di affiancargli un piano sostenibile e sano a lungo termine da seguire dopo.

Dieta del cavolo, il vostro soppressore naturale dell'appetito con 0 grassi

Tenete presente che gran parte di questa rapida perdita di peso può essere dovuta alla perdita di liquidi e non alla vera perdita di grasso.

Vero è che per ciò che riguarda l’apporto nutrizionale, il cavolo è un ottimo alimento. Si tratta di un cibo ricco di fibre e antiossidanti che, come sappiamo, combattono i radicali liberi, ma contiene anche vitamine come la C, la K e il manganese.

Consumare questo tipo di verdura può ridurre il rischio di malattie al cuore e il rischio di cancro. Ma ovviamente, questo non vuol dire che bisogna limitarsi a mangiare solo cavoli.

Zuppa di cavoli: come prepararla?

Preparare la zuppa di cavoli è molto semplice. Ecco gli ingredienti indispensabili per questa ricetta:

1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva

200 gr di funghi, tagliati in quarti o a fette

1 cipolla piccola, tagliata a dadini

3 carote, tagliate a dadini

1 mazzo di sedano

3 spicchi d'aglio tritati

1 cucchiaino di foglie di timo fresco tritate

1 cucchiaino di sale marino

½ cucchiaino di pepe fresco

½ testa di cavolo verde grande

1 pomodoro a cubetti

1 kg di brodo vegetale

1 tazza di prezzemolo fresco, tritato grossolanamente

Procedimento

Iniziate a preparare la zuppa di verdure tagliando tutte le verdure in modo che siano pronte.

Per prima cosa, fate saltare i funghi finché non saranno appena rosolati e non abbiano rilasciato un po' d'acqua. Tutte le altre verdure vengono aggiunte dopo, insieme al brodo e ai pomodori.

Lasciate bollire la zuppa fino a quando il cavolo e tutte le verdure non saranno tenere, circa mezz'ora.

Anche se la dieta della zuppa di cavolo è molto permissiva quando si tratta di porzioni, è meglio tenere sotto controllo le quantità se state cercando di perdere peso e rimanere in salute. Esagerare con la zuppa di cavolo può far salire alle stelle il vostro apporto di sodio, oltre a contribuire al disagio digestivo e persino alla flatulenza.

Limitatevi a circa due tazze di zuppa per pasto e assicuratevi di moderare anche l'assunzione di altri alimenti nella dieta.

La porzione standard di carne, per esempio, è di circa 100 gr e 1/2 tazza di riso integrale è considerata una buona porzione.

Altri cibi come le banane sono super salutari, ma la moderazione è la chiave; mangiare 10 banane al giorno, per esempio, può mettere in crisi i livelli di potassio e causare uno squilibrio elettrolitico.

Schema tipo

Questa dieta è progettata per essere seguita per un massimo di sette giorni, e non per essere un piano alimentare sano a lungo termine.

Insieme alla zuppa di cavoli, bisogna consumare pochi altri alimenti ipocalorici come frutta, verdura e latte scremato. Si possono consumare i seguenti alimenti, insieme alla zuppa di cavolo:

Giorno 1: Frutta, ma non banane;

Giorno 2: Verdure a foglia verde, crude o cotte, e niente frutta;

Giorno 3: Tutta la frutta e la verdura che potete mangiare, ma niente patate al forno o banane;

Giorno 4: Latte scremato e tutte le banane che volete;

Giorno 5: 280-570g di manzo o pollo magro e pomodori (alcuni dicono fino a sei al massimo, ma è tutto aneddotico);

Giorno 6: manzo e verdure a foglia verde;

Giorno 7: riso integrale, succo di frutta non zuccherato e verdure.

Dieta del cavolo: funziona davvero?

Gli esperti, tuttavia, non sono convinti dei benefici per la salute della dieta, sostenendo che promuove la perdita di peso solo perché limita l'assunzione di calorie. Così, anche se la dieta può aiutare a liberarsi di quei chili in più, è probabile che questi vengano ripresi dopo l’interruzione della dieta.

La nutrizionista di Miami Julie Rothenberg è stata citata da Everyday Health: “questa dieta ‘funziona' solo perché è super restrittiva per ciò che riguarda l’assunzione delle calorie. Si rivolge a persone che vogliono perdere peso per un'occasione speciale o un evento in arrivo”.

Poiché la dieta vi priva di alcuni nutrienti essenziali, può anche lasciarvi affamati, deboli, annoiati o a volte malati, cita WebMD. L'altra preoccupazione qui è la perdita dell’efficienza metabolismo. Il corpo di solito risponde al basso apporto calorico abbassando il tasso metabolico, che, a sua volta, può provocare difficoltà nella perdita di peso dopo aver abbandonato la dieta della zuppa di cavolo.

In un articolo di WebMD, la dottoressa Melinda Ratini, specialista in medicina familiare, ha sottolineato che la dieta può essere dannosa per coloro che si sottopongono al trattamento del diabete. Potrebbe non avere un impatto positivo duraturo sulle malattie cardiache, il colesterolo e la pressione alta, poiché è probabile che si aumenti di peso subito dopo aver interrotto la dieta.

Ci-sono-dei-rischi-nel-consumare-questo-tipo-di-dieta-del-cavolo

Ci sono dei rischi nel consumare questo tipo di dieta del cavolo?

Una dieta che si concentra su così pochi alimenti non può fornire tutti i nutrienti necessari. Infatti, manca di ampie quantità di tutto, dalle fibre alle proteine al calcio. Infatti, generalmente bisogna assumere degli integratori alimentari proprio per sopperire alla mancanza di tutti questi nutrienti indispensabili per l’organismo.

La dieta della zuppa di cavolo è una dieta con dei grossi limiti e che taglia fuori nutrienti importantissimi per l’organismo.

Si, potrebbe aiutarvi a perdere peso, ma come abbiamo detto non è una modalità consigliabile per perdere peso, dato che vi farà eliminare per lo più liquidi e non grassi.

La mia opinione sulla dieta del cavolo

La dieta è intesa per essere provata per una settimana al massimo.

A causa della natura restrittiva di questa dieta, non è sostenibile a lungo termine, né è destinata ad esserlo. Può causare alle persone giramenti di testa e/o vertigini a causa del livello calorico molto basso.

Poiché il cavolo fa parte della famiglia delle brassicacee, alcune persone possono anche sperimentare lievi disturbi digestivi, come gonfiore e flatulenza, se sono sensibili a questa famiglia di verdure. Come tale, è importante ricordare che quando si torna a mangiare regolarmente, il ‘peso' che avrete perso è probabile che ritorni facilmente, poiché si tratta di una perdita di liquidi e non di grasso.

Quindi, in sintesi, abbiamo visto che si tratta di una dieta alla moda che promette di farvi perdere peso, ma sostanzialmente vi farà perdere liquidi. In ogni caso non si tratta di una soluzione a lunga durata, dato che tutti i kg verranno ripresi non appena si tornerà al normale regime di dieta.

Questa dieta potrebbe anche causare danni all’organismo se sostenuta per troppo tempo, dato che limita molto l’assunzione di alcuni nutrienti necessari per il nostro corpo.

Informazioni sull'autore

Laura

Curiosa e competente, la nostra laureata in comunicazione e redattrice da più di 8 anni a primadanoi.it, ha già al suo attivo più di 100 progetti. Esperta e appassionata, usa le sue dieci dita magistralmente per redarre i suoi articoli.