SERIE A

Sabato il match evento con la Juventus... ricordando il 5-1 di 15 anni fa

Qualche cambio per Zeman rispetto Empoli: out Bovo e Bahebeck

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

414






PESCARA. È iniziato il conto alla rovescia il vista del match evento di sabato pomeriggio allo stadio Adriatico contro la Juventus, reduce dalla straordinaria impresa di Champions League di martedì scorso (3-0 allo Stadium sul Barcellona di Messi e Neymar). Per il Delfino, deludente ad Empoli ma comunque capace di strappare un pari prezioso soprattutto per il morale, l'occasione è ghiotta per strappare altri applausi dopo il pari interno col Milan e chissà magari ripetere (non certo nel punteggio) l'impresa di 15 anni fa. Come oggi, anche quella Juventus, umiliata 5-1, arrivava distratta dagli impegni in Europa. Impossibile rivivere le stesse emozioni vissute ai gol di Allegri (oggi allenatore dei bianconeri), Martorella e Palladini per l'immensa differenza tecnica in campo, ma i sostenitori del Delfino auspicano una prova d'orgoglio per salutare nel migliore dei modi la massima serie.

Per l'occasione Zeman dovrebbe confermare lo stesso undici anti Milan ed Empoli, con Coda o Fornasier in luogo dello squalificato Bovo. Un cambio anche in avanti: panchina al massimo per Bahebeck e dentro Cerri (di proprietà proprio della Juventus) favorito su Brugman.

Nel test infrasettimanale di ieri a Cupello, per i biancazzurri successo 8-2 contro la formazione locale. Sugli scudi Muntari (apparso molto indietro di condizione nonostante le ultime gare giocate da titolare) autore di 2 gol, con Cerri, Memushaj, Kastanos e Brugman. Nella seduta di allenamento di oggi invece lavoro differenziato per Stendardo e Vitturini. Sempre ai box Gilardino mentre non si è allenato Benali, alle prese con un attacco influenzale.

Pescara-Juventus (calcio d'inizio alle ore 15,00) verrà diretta da Marco Di Bello della sezione di Brindisi.


Andrea Sacchini