SERIE A

Pescara-Sampdoria vale tantissimo. Oddo: «non è però la gara della svolta»

Ballottaggio Memushaj-Cristante. Dall'inizio spazio ad Aquilani e Bahebeck

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

97




PESCARA. Appuntamento da non fallire per il Pescara che questo pomeriggio affronterà allo stadio Adriatico la Sampdoria (calcio d'inizio ore 18,00). I biancazzurri dopo un inizio di stagione vissuto sulle montagne russe tra prestazioni esaltanti e punti sfumati per errori e sfortuna (con qualche punto anche molto fortunato, ndr) sono a caccia della prima vittoria casalinga della stagione e i blucerchiati di Giampaolo non rappresentano sulla carta un avversario irresistibile.

«Siamo in emergenza soprattutto in difesa per l'indisponibilità di diversi calciatori» – ha raccontato nella consueta conferenza stampa della vigilia il tecnico del Pescara, Massimo Oddo – «ma abbiamo una rosa valida. Pepe è tra i convocati mentre Aquilani e Bahebeck giocheranno dal primo minuto. Verre ha qualche problema, spero di averlo a disposizione almeno per la panchina».

Con più di 2 terzi di campionato ancora da giocare, Pescara-Sampdoria è un match importante ma ovviamente ancora non decisivo: «non è la gara della svolta. Siamo ancora all'inizio. Dobbiamo mentalmente essere pronti a gestire anche i momenti brutti della stagione. Dobbiamo essere in grado anche di gestire 20 sconfitte. Al contempo non dobbiamo esaltarci troppo quando le cose girano per il verso giusto. Alle volte un po' di pessimismo quando va bene non è negativo».

«Mi aspetto una gara molto difficile» – prosegue il mister – «loro hanno un mix di giocatori dal sicuro avvenire e altri molto esperti della categoria. La posizione in classifica non è meritata, la Sampdoria meriterebbe sicuramente qualche punto in più».

Per quanto riguarda l'undici base, soltanto un dubbio per il tecnico pescarese che a centrocampo è indeciso se affidarsi alla maggiore fisicità di Cristante o alla qualità ed esperienza di Memushaj. Il capitano albanese non sta attraversando un buon momento di forma e prestazioni ma appare leggermente in vantaggio sull'ex Benfica. Per il resto, come confermato da Oddo in conferenza stampa, è arrivato il momento dell'esordio dal primo minuto di Aquilani in cabina di regia con Brugman mezzala. In avanti Benali e Caprari trequartisti a supporto del recuperato Bahebeck. In difesa l'altro esordio (assoluto in Serie A, ndr) è quello di Vitturini, scelto come sostituto degli indisponibili Zampano e Crescenzi. Ok Campagnaro che farà coppia al centro della difesa con Fornasier.

Nella Sampdoria l'unico dubbio è legato alle condizioni fisiche di Muriel, stanco dopo gli impegni con la Nazionale colombiana (favorito Budimir dal primo minuto insieme allo spauracchio Quagliarella, ndr). In campo il grande ex Torreira, tra i protagonisti dell'ultima promozione nella massima serie del Delfino.


Andrea Sacchini