SERIE A

Delfino Pescara. Il problema di Oddo è l'attacco: «la fase offensiva va benissimo...»

Domenica biancazzurri ospiti del Genoa: out Veloso e Pavoletti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

209




PESCARA. «Meritavamo di vincere, ci sta mancando ultimamente un po' di fortuna. Il punto però è importantissimo in ottica salvezza. Non vincere però dispiace sempre... Parole e musica di Massimo Oddo, che non è riuscito a nascondere un po' di amarezza per 2 punti gettati alle ortiche contro un Torino falcidiato dagli infortuni e che ha chiuso la partita addirittura in doppia inferiorità numerica».

«Sento dire in giro che il problema è l'attacco» – prosegue il tecnico del Pescara – «ma a mio avviso la fase offensiva va benissimo. Abbiamo costruito tanto ma siamo stati sfortunati sotto porta. Io non mi lamento, sono contento dei giocatori che ho a disposizione. Siamo questi e andiamo avanti così senza rimpianti».

Nei numeri però il Pescara segna col contagocce malgrado l'immensa mole di gioco di grande qualità che quasi ogni domenica esprime in campo. Limiti già visti soprattutto nei match con Inter e Sassuolo, dove il Delfino pur creando tantissimo non ha trovato la giusta lucidità e precisione sotto porta. L'aver perso Lapadula senza un adeguato rimpiazzo (Bahebeck è tutto da verificare mentre il Manaj visto fin'ora appare del tutto inadatto alla massima serie, ndr) ha costretto il condottiero dell'ultima promozione a rivoluzionare l'assetto tattico della squadra, mantenendo inalterata la qualità della manovra a discapito però della concretezza.

Il non aver comprato una punta forte e d'esperienza pesa tantissimo nell'economia di gioco di Oddo, vivace e spettacolare ma che al contrario dell'anno scorso non trova quasi mai il pragmatismo perfettamente sintetizzato dai 30 gol di Gianluca Lapadula. Sarà compito di Oddo trovare i giusti correttivi in vista di gennaio quando, si spera, ci sarà possibilità di intervenire in maniera importante sul mercato.

Nel frattempo la squadra prepara il match di domenica al Marassi contro il Genoa. Sicuramente out Bahebeck, Coda e Gyomber, i biancazzurri sperano di avere a disposizione Zuparic. Assenze pesanti anche tra le fila del grifone, con Juric costretto a rinunciare al bomber Pavoletti e allo squalificato Veloso.


Andrea Sacchini