SERIE A

Bergessio-Pescara ancora possibile. Oddo: «sì... se abbassa le pretese

Domenica sera posticipo di lusso con l'Inter: Adriatico sold-out

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

218




PESCARA. «Bahebeck è per me una punta centrale e non abbiamo bisogno di altro. Parole e musica di Massimo Oddo, che col suo solito carisma e senza mai una frase fuori posto ha spento le voci che vedevano il Delfino ancora sul mercato a caccia di una punta:al momento la squadra è completa in ogni reparto. In avanti ho Caprari e Manaj e la possibilità di cambiare diversi moduli a partita in corso. Bergessio? È un ottimo giocatore che ha fatto benissimo per anni in Serie A. Ha esperienza e potrebbe esserci utile. Utilizzo il condizionale perché anche lui è una scommessa dopo diverse settimane di inattività. Lo avremmo preso alle nostre condizioni, ma al momento parlo e alleno soltanto i giocatori che ho a disposizione. Se abbassa le sue pretese sarei felice di averlo con noi».

A mercato (quasi) chiuso è il momento di tracciare un bilancio: «sono soddisfatto di quanto fatto dalla società. Sono arrivati elementi di qualità e abbiamo mantenuto l'ossatura della squadra che ha ottenuto la promozione. Stendardo? Sono stato io a dire di no. È un buon giocatore ma non avrebbe alzato il livello tecnico della nostra difesa. Avevamo bisogno di un mancino e sono soddisfatto dei difensori che ho, che sono bravi e tanti».

La ciliegina sulla torta di una campagna acquisti positiva è stata l'acquisto di Aquilani, reduce da una esperienza tra luci ed ombre in Portogallo con la maglia dello Sporting Lisbona: «a 32 anni è un giocatore che può ancora dare tanto. È molto duttile ed è capace di ricoprire più ruoli. È un elemento importante e il Pescara prendendo lui ha fatto un affare. Proprio quello che stavo cercando».

Ieri la squadra intanto ha ripreso gli allenamenti in vista del match di domenica sera allo stadio Adriatico contro l'Inter. Come ampiamente preventivato ci sarà il tutto esaurito nell'impianto pescarese, con i sostenitori del Delfino che hanno preso d'assalto i punti vendita sin dalle prime luci dell'alba. Risultato: sold-out (12mila biglietti che vanno ad aggiungersi ai circa 8mila abbonati, ndr) in poco meno di 2 ore tra la delusione dei tantissimi tifosi che dovranno accontentarsi di vedere il match in tv.

Poche novità di formazione contro i nerazzurri, con il tecnico Massimo Oddo che confermerà interamente lo stesso undici che ha ben figurato prima della sosta a Reggio Emilia con il Sassuolo. In avanti Caprari falso nueve con Verre e Benali a sostegno. Ballottaggio in mezzo al campo tra Brugman e Aquilani, con il primo leggermente in vantaggio sull'ex Sporting Lisbona. A partire da oggi alla spicciolata rientreranno tutti i nazionali.



Andrea Sacchini