SERIE A

Il mercato del Pescara si chiude senza colpi. Sfumano Stendardo e Falcinelli

Tentativo (fallito) anche per Yao. Squadra a lavoro. Domenica 11 c'è l'Inter

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

121




MILANO. Tanto rumore per nulla. Dopo tante trattative imbastite, il Pescara resta col cerino in mano e non riesce a chiudere nulla in entrata nell'ultimo giorno del mercato. Non che il Delfino avesse bisogno di chissà quali correttivi, ma almeno a livello numerico manca qualcosa in attacco con i soli Caprari e Manaj a giocarsi il posto di punta centrale.

Tanto da raccontare nella lunga giornata di mercato meneghino, con gli operatori di mercato biancazzurro protagonisti di numerose trattative avviate e poi non concluse. Prima la suggestione legata ad Antonio Cassano, in rotta con la Sampdoria, che via via ha rifiutato ogni proposta da Serie A (Palermo, ndr) e Serie B (Spezia ed Entella, ndr). Contatto col Delfino, però, smentito a più riprese dal patron Daniele Sebastiani, che fino alla fine ha tentato di regalare almeno un difensore e una punta a Massimo Oddo. Nel caso del centrale, il presidente biancazzurro era anche riuscito a strappare il sì di Guglielmo Stendardo: contratto e firme pronte, prima del naufragio definitivo dell'affare sotto la regia di Oddo. Troppi già 5 difensori centrali in rosa, con il bergamasco che avrebbe affollato un reparto composto al momento da Campagnaro, Coda, Gyomber, Fornasier e Zuparic. Sulla falsa riga di Stendardo, è poi saltato in serata anche il trasferimento del giovane Yao dall'Inter.

A posto il centrocampo (ottimo il non aver ceduto nessuno dei gioielli in mediana), era lecito attendersi qualcosa in attacco. Inseguiti per un'estate intera, Trotta e Falcinelli sono passati al Crotone mentre Bergessio (svincolato, ndr) è cercato insistentemente da Chievo Verona e Palermo.

Nel frattempo la squadra prosegue gli allenamenti in vista del match di domenica 11 settembre allo stadio Adriatico contro l'Inter. La settimana di sosta per le Nazionali è una ghiotta occasione per Massimo Oddo di sperimentare nuove soluzioni tattiche. Ieri doppia seduta di allenamento allo stadio comunale di Città Sant'Angelo. Lavoro differenziato per Zampano e Fornasier. Out per influenza Bahebeck mentre Coda è ormai rientrato nel gruppo. Oggi amichevole nel pomeriggio (ore 16,30) con il San Nicolò allo stadio di Cologna Spiaggia.


Andrea Sacchini