SERIE A

Delfino Pescara. Esonero Repetto e mercato. Oddo è chiaro: «nessuna destabilizzazione»

Questa sera i biancazzurri attendono il Latina. Diversi i cambi previsti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

181






PESCARA. Superare il Latina per blindare il terzo posto e allo stesso tempo conservare le energie in vista della coda play-off. È questo il pensiero di Massimo Oddo che nella consueta conferenza stampa pre-gara (si gioca questa sera alle ore 20,30 allo stadio Adriatico, ndr) ha comunque messo in guardia i suoi dai pericoli rappresentati dai laziali: il Latina deve vincere a tutti i costi perché un pareggio potrebbe non bastare per raggiungere il suo obiettivo. Devono salvarsi ma non credo che verranno qui a giocare a viso aperto. Però anche noi dobbiamo vincere. Scendiamo in campo con un unico risultato da centrare: il successo.

Come al solito lunga la lista degli infortunati: «Benali e Torreira non ci saranno (insieme a Coda e Mandragora, ndr). Per il resto la squadra gode di buona salute. Campagnaro? È a disposizione e conto di fargli giocare minuti preziosi. Potrebbe anche giocare titolare. Ho in mente tre o quattro cambi col Latina. Al posto di Torreira dovrebbe giocare Bruno anche se Pasquato l'ho provato a centrocampo. Vedremo. Ho in mente diverse soluzioni anche perché vorrei anche tenere a riposo i diffidati (Fornasier e Pasquato, ndr) perché voglio iniziare i play-off con la rosa al completo».

«Abbiamo una chiara emergenza al centro della difesa» – prosegue Oddo pensando già ai play-off – «Fornasier è diffidato e Campagnaro non è al 100% come Diamoutene. Zuparic al momento è l'unico integro e possiamo andare in difficoltà a livello numerico».

La settimana di avvicinamento al match con il Latina è iniziata con la notizia del licenziamento del Dg Giorgio Repetto, a cui erano legati diversi giocatori della rosa. Questo però non influenzerà il morale e lo spirito della squadra: «io sono molto legato a Repetto e personalmente mi è dispiaciuto molto. È un grande professionista e con lui sono stato sempre bene. Ha capito sin da subito il mio modo di vedere il calcio e abbiamo lavorato insieme per il mercato. Non mi aspettavo l'esonero ma non so cosa ci sia dietro. Queste sono cose societarie».

Altro fattore che potrebbe destabilizzare il finale di stagione del Pescara è il mercato. Anche di questo però Oddo non ha preoccupazioni: «da sempre sappiamo che il calcio è questo. Lapadula al Napoli? Lui non è distratto dalle voci e dalle trattative, è un professionista e posso garantirvi che anche in passato ha ricevuto offerte. I discorsi di mercato non mi interessano al momento, punto solamente ai play-off».

Diverse novità di formazione rispetto la squadra che ha battuto in trasferta 5-2 il Modena. Davanti Fiorillo agirà la difesa a 4 formata da Crescenzi, Campagnaro, Zuparic e Zampano. A centrocampo Bruno davanti la difesa con Verre e Memushaj mezze ali. In avanti Mitrita (più di Pasquato, ndr) e Caprari a supporto di Lapadula.

Nel Latina l'ex Gautieri opterà per un offensivo 4-3-3 con il compito di pungere affidato al tridente Scaglia-Paponi-Dumitru.

Oddo ha convocato i portieri Aldegani, Fiorillo e Aresti; i difensori Campagnaro, Crescenzi, Diamoutene, Fornasier, Mazzotta, Vitturini, Zampano e Zuparic; i centrocampisti Bruno, Memushaj, Pasquato, Selasi, Verre e Acosta; gli attaccanti Cappelluzzo, Caprari, Cocco, Lapadula e Mitrita.

Gautieri ha invece convocato 24 giocatori: Farelli, Ujkani, Leone, Sottoriva, Baldanzeddu, Bandinelli, Boakye, Brosco, Bruscagin, Calderoni, Campagna, Celli, Corvia, Dellafiore, Dumitru, Esposito, Mbaye, Olivera, Paponi, Scaglia, Schiattarella, Shahinas, Nelson, Criscuolo. Fuori dalla lista gli infortunati Di Gennaro, Ammari e Acosty e lo squalificato Mariga.


Andrea Sacchini