SERIE B

Virtus Lanciano. Maragliulo è un leone: «penalizzazione? In campo abbiamo reagito»

Rossoneri ancora in corsa nonostante i 7 punti in meno: «buttarsi giù non serve»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

130






LANCIANO. Virtus Lanciano fiaccato nel morale e in disarmo dopo l'ennesima penalizzazione stagionale? Tutt'altro. Anche a Cagliari l'undici di Maragliulo ha lottato a testa alta e con l'impegno, la grinta e l'organizzazione ha annullato l'evidente gap tecnico con i sardi sfoderando una prestazione tutto cuore e grinta. Addirittura il punto finale, che ha soddisfatto in ogni caso l'ambiente frentano, va un po' stretto ad una squadra sbarazzina che ha giocato senza alcun timore reverenziale.

«Il pareggio ci va un po' stretto» – ha ammesso il tecnico dei rossoneri, Primo Maragliulo – «abbiamo fatto una grandissima partita. Siamo scesi in campo e abbiamo fatto quello che avevamo attentamente preparato in settimana. Con una squadra forte come il Cagliari sapevamo che avremmo affrontato momenti di difficoltà, ma la squadra non ha mai delusa e non si è mai disunita tenendo sempre bene il campo. Dopo il loro gol abbiamo giocato e poi nella ripresa abbiamo avuto il pallino del gioco in mano. Abbiamo preso una traversa e creato diverse buone occasioni per il gol. Avrei messo la firma per un pareggio, ma ora forse ho un po' di amaro in bocca. Sono felice però per la nostra prestazione di altissimo livello».

Inutile negarlo, in situazione di grande difficoltà il Lanciano sta facendo qualcosa di incredibile per raggiungere una salvezza resa sempre più difficile di settimana in settimana da situazioni tutt'altro che dipendenti dalla squadra: «ho già detto in settimana che non avrei parlato della situazione che stiamo vivendo. Questi ragazzi stanno facendo qualcosa di eccezionale. Abbiamo preso atto della penalizzazione e abbiamo reagito alla grande. La prestazione col Cagliari è l'ennesima conferma».

«Abbiamo reagito alla grande – chiude Maragliulo – «anche perché buttarsi giù e deprimersi non serve davvero a nulla. Sguardo avanti alla prossima partita».

I rossoneri torneranno sul campo di allenamento oggi in vista del match di sabato con l'Avellino.


Andrea Sacchini