CALCIO

Serie B. Spezia-Pescara da brividi. Virtus Lanciano: al Biondi c'è il Novara di Baroni

I biancazzurri privi di diversi titolari. Frentani in campo per “vendicare” Latina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

111


ABRUZZO. Con obiettivi diversi ma con la stessa ambizione di dare continuità di risultati e di prestazioni, Pescara e Virtus Lanciano scendono in campo questa sera nell'ultimo turno infrasettimanale della stagione. I biancazzurri sono ospiti dello Spezia in un vero e proprio scontro diretto per migliorare la griglia play-off di entrambe. I frentani invece al Biondi ospitano il Novara, assetato di punti per l'alta classifica.

Emergenza totale in ogni reparto per il tecnico Massimo Oddo, che dovrà rinunciare agli infortunati Aresti, Coda, Campagnaro, Mazzotta, Crescenzi, Cocco e Caprari e gli squalificati Benali e Memushaj. Rivoluzione annunciata dunque con la conferma in toto del blocco difesa che ha chiuso a 0 l'ultimo match col Cesena: Mandragora-Fornasier nel mezzo con Zampano e Vitturini sugli esterni. A centrocampo Bruno favorito su Selasi come vice Memushaj insieme a Torreira e Verre. In avanti serrato ballottaggio Verde-Cappelluzzo (avanti nelle gerarchie il primo, ndr) a completare il tridente con Pasquato e Lapadula.

Di Carlo invece sceglierà il consolidato 4-3-3 che ha portato agli spezzini punti pesanti in ottica promozione negli ultimi 2 mesi. Massima attenzione al tridente formato da Piccolo e Catellani ai lati di Calaiò.

Massimo Oddo ha convocato i portieri Fiorillo, Aldegani e Kastrati; i difensori Fornasier, Vitturini, Zampano, Zuparic e Diamoutene; i centrocampisti Mandragora, Bruno, Pasquato, Selasi, Torreira, Verre e Acosta; gli attaccanti Cappelluzzo, Lapadula, Mitrita, Verde, Ventola e Odriozola Muller.

Mister Di Carlo ha convocato i portieri Chichizola e Sluga; i difensori De Col, Valentini, Crocchianti, Migliore, Terzi, Martic e Tamas; i centrocampisti Acampora, Sciaudone, Errasti, Kvrzic, Vignali, Misic, Canadjija e Pulzetti; gli attaccanti Catellani, Calaiò, Situm, Piccolo e Ciurria.

Dirigerà l'incontro Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano. Guardalinee Antonino Santoro ed Edoardo Raspollini. Fischio d'inizio questa sera (martedì) alle ore 20,30 allo stadio Picco di La Spezia.


DOPO L'AMAREZZA DI LATINA, LA VIRTUS LANCIANO OSPITA IL NOVARA


Con l'amarezza dei 3 punti sfumati in pieno recupero sabato a Latina ancora tutta da digerire, la Virtus Lanciano torna in campo questa sera al Biondi contro il Novara. Obiettivo vincere ad ogni costo non tanto per la classifica delicata quanto per la molto probabile pesante penalizzazione che potrebbe colpire il club frentano nei prossimi giorni.

Maragliulo, come già avvenuto in passato, vuole pensare soltanto al campo e contro il grande ex Marco Baroni il 4-3-2-1 delle ultime giornate. Salviato, Amenta, Aquilanti e Di Matteo a protezione della porta di Cragno. A centrocampo Bacinovic in cabina di regia con Vitale e Rocca ai lati; tridente d'attacco formato da Di Francesco e Marilungo a supporto di Ferrari.

4-2-3-1 invece per Baroni con Faragò, Gonzalez e Corazza sulla trequarti in appoggio all'unico terminale offensivo Galabinov. Spazio a centrocampo per l'ex Casarini.

Primo Maragliulo ha convocato i portieri Aridità, Casadei e Cragno; i difensori Amenta, Aquilanti, Di Filippo, Di Matteo, Rigione e Salviato; i centrocampisti Bacinovic, Di Francesco, Giandonato, Milinkovic, Rocca, Vastola e Vitale; gli attaccanti Bonazzoli, Ferrari, Marilungo, Padovan e Turchi. A casa l'infortunato Boldor.

Baroni porterà con sé nella trasferta in terra d'Abruzzo i portieri Da Costa, Pacilli e Cavana; i difensori Dickmann, Faraoni, Ludi, Mantovani, Troest e Vicari; i centrocampisti Adorjan, Buzzegoli, Bolzoni, Casarini, Faragò, Lanzafame e Viola; gli attaccanti Corazza, Evacuo, Galabinov, Gonzalez e Nadarevic.

Fischio d'inizio questa sera (martedì) alle ore 20,30 allo stadio Biondi di Lanciano.


Andrea Sacchini