SERIE B

Serie B. Impresa sfiorata dalla Virtus Lanciano. Il Latina agguanta il 2-2 nel finale

Dumitru poi Vastola e Marilungo per il ribaltone. In pieno recupero la doccia fredda

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

67




LATINA. Amarezza infinita Virtus Lanciano. Al culmine di una settimana delicatissima in attesa delle decisioni del Tribunale sulla possibile penalizzazione, i rossoneri si lasciano agguantare sul 2-2 a Latina in pieno recupero dopo aver ribaltato l'iniziale vantaggio di Dumitru nel primo tempo.

Occasione salvezza sprecata per l'undici di Maragliulo, che dopo il 2-1 si è schiacciata troppo in difesa subendo il ritorno dei nerazzurri.

Avvio sbarazzino e coraggioso del Lanciano che arriva alla prima conclusione in porta già al 4'. Combinazione interessante Marilungo-Ferrari e tentativo di quest'ultimo che si spegne di poco sul fondo.

Risposta del Latina all'11' con Dumitru, che da fuori di prima intenzione manda di pochissimo a lato un bel suggerimento di Balzaneddu.

Ancora Virtus al 16'. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo colpo di testa di Di Filippo che costringe Ujkani alla prima difficile parata del pomeriggio.

Partita vivace e 2 minuti dopo assolo splendido di Boakye che si libera di un paio di avversari ma in diagonale non inquadra lo specchio della porta.

Al 24' la più ghiotta chance di inizio gara è di marca rossonera. Tocco di Vastola in area per Salviato che da 2 passi cicca clamorosamente tutto solo davanti a Ujkani.

Nel finale di frazione però cresce il Latina. Al 36' Dumitru a giro da fuori sfiora il sette, poi al 44' la doccia fredda per i rossoneri con il punto del vantaggio dei padroni di casa. Mariga trova il corridoio giusto per l'inserimento sempre di Dumitru che tutto solo davanti a Cragno questa volta non perdona: 1-0 e squadre praticamente già negli spogliatoi.

Nella ripresa è sempre il Latina a partire forte e a sfiorare il secondo gol in almeno 2 occasioni prima con Scaglia al 3' e poi al 5' con Mariga che dalla distanza chiama al grande intervento Cragno.

Al primo vero affondo dopo l'1-0 però ecco il lampo della Virtus Lanciano che riporta il risultato sul pari. Capovolgimento di fronte rapidissimo dal calcio d'angolo per i padroni di casa, fuga di Di Francesco che nel mezzo trova Vastola prontissimo alla deviazione in rete.

Reazione del Latina al minuto 12 con un altro intervento decisivo di Cragno su tentativo da posizione privilegiata di Scaglia. Su ennesimo capovolgimento di fronte il ribaltone firmato Virtus è completato su gol fotocopia del precedente. Angolo per il Latina, ripartenza rossonera, batti e ribatti nel cuore dell'area di rigore e tocco vincente sotto porta finale di Marilungo.

La reazione del Latina inizialmente è sterile e ben controllata dai frentani.

Col passare dei minuti però la pressione dei padroni di casa cresce. Alla mezz'ora Dellafiore di testa sugli sviluppi di un corner spara incredibilmente sul fondo. Al 34' nuovo piazzato per il Latina, incornata da 2 passi di Schiattarella che colpisce in pieno la traversa a Cragno battuto.

Lampo del Lanciano al 41' con Di Francesco che da buona posizione si accentra ma non è preciso al tiro.

Nel finale ultimi tentativi dei padroni di casa e al 45' ecco la doccia fredda del 2-2. Cross per Boakye che addomestica la sfera per Scaglia che incenerisce Cragno.


LATINA-VIRTUS LANCIANO 2-2 (primo tempo 1-0)


MARCATORI: 44'pt Dumitru (Lt); 6'st Vastola (La); 13'st Marilungo (La); 45'st Scaglia (Lt).

LATINA (4-3-3): Ujkani; Balzaneddu, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Olivera (42'st Ammari), Mariga (39'st Corvia); Scaglia, Boakye, Dumitru (27'st Paponi). A disposizione: Leone, Celli, Bruscagin, Figliomeni, Shahinas, Bandinelli. Allenatore: Gautieri.

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Salviato, Rigione, Di Filippo, Di Matteo; Vastola (22'st Giandonato), Vitale (44'st Turchi), Rocca; Marilungo, Di Francesco; Ferrari (29'st Bonazzoli). A disposizione: Casadei, Padovan, Grodzic, Di Nicola, Di Benedetto, Milinkovic, Giandonato. Allenatore: Maragliulo.

ARBITRO: Daniele Chiffi della sezione di Padova (Citro-Cecconi).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 4mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Olivera, Vitale, Boakye, Dellafiore, Mariga. Espulsi: nessuno.


Andrea Sacchini