SERIE B

Delfino Pescara. Oddo avverte il Cesena: «nessun calcolo, in campo solo per vincere»

Solita emergenza indisponibili: fuori mezza difesa e Benali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

39




PESCARA. Vigilia di campionato come al solito caratterizzata dalla conta degli indisponibili per il tecnico Massimo Oddo, che per il match di domani con il Cesena spera di recuperare almeno uno tra Zampano e Caprari. Se ne saprà di più al termine dell'allenamento del pomeriggio al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. Sicuri indisponibili Aresti, Coda, Campagnaro, Crescenzi e Mazzotta, più lo squalificato Benali (altre 3 partite, ndr). Torna Zuparic dopo lo stop inflitto dal giudice sportivo ma nel mezzo ci sarà ancora spazio per il duo Fornasier-Mandragora. Sugli esterni Vitturini e uno tra Ventola e Zampano (se quest'ultimo non dovesse essere in condizioni di giocare dall'inizio, ndr).

In porta torna Fiorillo dopo le incertezze di qualche settimana fa che gli hanno fatto perdere il posto da titolare in favore di Aresti.

Stringerà i denti e sarà sicuramente in campo invece Memushaj, che nonostante i guai fisici avuti nelle ultime 2 settimane sarà a disposizione del mister. Completeranno la linea a 3 di centrocampo Verre e Torreira (al rientro, ndr).

«Caprari dovrebbe recuperare così come Zampano – ha dichiarato Oddo alla vigilia – «il difensore sono 2 giorni che corre anche se ha un po' di fastidio quando calcia. Se rientra e sta bene gioca, altrimenti ci inventeremo ancora qualcosa. Non cambio sistema di gioco soprattutto in difesa e centrocampo».

Scontro diretto, la cosa fondamentale sarà non perdere: «è una partita importantissima come tutte. Giochiamo in casa contro una squadra con i tuoi stessi punti. Vincere significherebbe andare sopra di 3 punti mentre vincere con largo scarto ci porterebbe avanti negli scontri diretti. Perdere sarebbe molto brutto. Non possiamo pensare di scendere in campo per non perdere. La nostra mentalità è quella di giocare sempre per vincere, evitando errori che possono costarci caro. Abbiamo dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Non faremo nessun calcolo».

«Il Cesena è una squadra fisica con tanti giocatori di qualità» – chiude Oddo – «soprattutto in avanti e sugli esterni. Possono cambiare molto prima e durante la partita ma i miei ragazzi possono tranquillamente adattarsi ad ogni situazione».

Fischio d'inizio domani sera (venerdì, ndr) alle ore 21,00 allo stadio Adriatico di Pescara. Dirigerà l'incontro Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli. Guardalinee Lorenzo Gori e Giuseppe Opromolla.


Andrea Sacchini