IL CAMPIONATO

Serie B. Rabbia Virtus Lanciano. Un rigore dubbio regala la vittoria al Crotone

Rigione sfiora il vantaggio poi Budimir dal dischetto condanna i frentani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

93




CROTONE. Un rigore assai generoso trasformato da Budimir condanna la Virtus Lanciano alla seconda sconfitta consecutiva. Amarezza infinita per i colori rossoneri che hanno tenuto testa per lunghi tratti alla capolista Crotone venendo puniti soltanto da una clamorosa svista arbitrale.

Approccio alla gara perfetto degli abruzzesi, corti e compatti in difesa con poca distanza tra i reparti e nessuna paura di un Crotonein difficoltà nel trovare il pertugio giusto. Trascorrono così 15 minuti senza grandi emozioni poi Stoian dai 25 metri spara alto.

Col passare dei minuti però aumentano i pericoli per la porta di Cragno. Al 18' splendida ripartenza calabrese con Palladino che trova libero sul fronte opposto Di Roberto: tiro a giro di poco alto.

Al 24' il primo difficile intervento della gara di Cragno che nega il vantaggio a Capezzi.

Finale di frazione in crescendo dell'undici di Maragliulo. Al 34' bella azione della Virtus con Marilungo che trova nel mezzo Rocca: palla colpita di testa che non inquadra lo specchio della porta. Quattro minuti dopo Vitale dal limite conclude centrale.

Al 41' la più ghiotta palla gol del primo tempo di marca Crotone. Meraviglioso slalom di Stoian che con l'interno da fuori sfiora il palo a Cragno ormai battuto. Due minuti dopo la colossale chance per l'1-0 è invece creata dal Lanciano. Sugli sviluppi di un corner palla che arriva a Rigione che da 2 passi senza marcature a porta praticamente sguarnita manca il tocco pulito.

Nella ripresa situazione di stallo, poi al sesto minuto l'episodio che cambia la storia del match. Azione travolgente di Budimir che viene fermato in area da Rigione. L'intervento è nettamente sul pallone ma per Pezzuto di Lecce è calcio di rigore tra le proteste dei giocatori e della panchina rossonera. Dal dischetto lo stesso Budimir non sbaglia e porta il Crotone avanti.

Reazione veemente della Virtus che pur senza creare occasioni da gol pulite ha costretto per lunghi minuti il Crotone alla difensiva.

Alla mezz'ora Rigione a giro ha sul destro l'ennesima buona occasione ma a giro non centra il sette complice una deviazione di testa di Claiton. Il risultato però non cambierò con i frentani sconfitti a testa alta.

Sabato prossimo il Lanciano ospiterà al Biondi la Virtus Entella.


CROTONE-VIRTUS LANCIANO 1-0 (primo tempo 0-0)


MARCATORI: 7'st Budimir (Cr) su calcio di rigore.

CROTONE (3-4-3): Cordaz; Cremonesi, Claiton, Garcia Tena; Di Roberto (33'st Zampano), Capezzi, Salzano, Martella; Stoian (19'st Ricci), Budimir, Palladino (46'st Torromino). A disposizione: Festa, Balasa, Barberis, De Giorgio, Delgado, Sabbione. Allenatore: Juric.

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Aquilanti, Rigione, Amenta (26'st Milinkovic), Di Matteo; Vitale, Bacinovic (39'st Giandonato), Rocca (32'st Bonazzoli); Vastola, Marilungo; Ferrari. A disposizione: Casadei, Di Filippo, Di Nicola, Grozdic, Padovan, Turchi. Allenatore: Maragliulo.

ARBITRO: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce (Liberti-Opromolla).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 9mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Vastola, Di Matteo, Rigione, Cremonesi, Claiton. Espulsi: nessuno. Recupero: 1'pt; 4'st.


Andrea Sacchini