IL CAMPIONATO

Serie B. Virtus Lanciano-Cesena e Crotone-Pescara: è un weekend da brividi

Primo Maragliulo sfida i romagnoli: «servirà il miglior Lanciano»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

52






ABRUZZO. Weekend ad alta tensione per la Virtus Lanciano, a caccia di continuità e soprattutto punti dopo il successo di sabato scorso a Salerno. Al Biondi l'undici di Maragliulo riceverà oggi pomeriggio (fischio d'inizio ore 15,00) la visita del Cesena, lanciato in zona play-off all'inseguimento del Novara secondo.

«Una partita che presenta difficoltà incredibili» – ha ammesso nella consueta conferenza stampa pre-gara il tecnico dei frentani, Maragliulo – «i ragazzi hanno lavorato bene e mi sorprendono di giorno in giorno per l'impegno e la costanza. Ci giocheremo la partita come abbiamo sempre fatto senza paura. Hanno giocatori di grandissima qualità e collettivamente il Cesena gioca un bel calcio. Non hanno punti deboli, servirà certamente il miglior Lanciano per affrontarla ad armi pari».

Arrivato nello scetticismo generale in una situazione di grande emergenza societaria e di classifica, dopo vittorie e sorrisi Maragliulo è un po' il personaggio a sorpresa di questa Serie B: «sono felice del momento ma non sono affatto abituato a queste cose. Il mio pensiero è tutto dedicato al match di domani. Dobbiamo tutti restare con i piedi per terra perché come ci sono i momenti positivi, ci sono anche quelli negativi. Serve sempre equilibrio nei giudizi e nelle emozioni».

«A Salerno abbiamo ottenuto una vittoria incredibile» – prosegue Maragliulo – «non era facile in uno stadio del genere con tantissime persone presenti. L'Arechi mi ha messo in soggezione, ma poi col passare dei minuti abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari con tutti. Gli episodi sono stati dalla nostra parte ma quei 3 punti valgono doppio perché ottenuti contro una diretta concorrente».

C'è però ancora molto da migliorare: «le cose negative sono le prime che vanno sottolineate. In difesa in certe circostanze non siamo stati così attenti».

Primo Maragliulo dopo l'allenamento di rifinitura ha convocato i portieri Aridità, Casadei e Cragno; i difensori Amenta, Aquilanti, Di Filippo, Di Matteo, Rigione e Salviato; i centrocampisti Bacinovic, Di Francesco, Giandonato, Milinkovic, Rocca, Vastola e Vitale; gli attaccanti Bonazzoli, Di Benedetto, Ferrari, Marilungo e Padovan. A casa gli infortunati Boldor e Turchi.

Nel Cesena mister Drago ha convocato Agliari, Renzetti, Sensi, Lucchini, Valzania, Ragusa, Caldara, Garritano, Djuric, Falasco, Gomis, Kone, Perico, Capelli, Rosseti, Ciano, Menegatti, Kessie, Magnusson, Severini, Fontanesi.


DOMANI IL PESCARA FA VISITA AL CROTONE. MANDRAGORA IN DIFESA?


Un giorno in più di lavoro invece per il Pescara, che affronterà invece domani il Crotone, lanciatissimo verso la Serie A diretta. Oddo, che non vince da 7 gare, medita qualche cambio rispetto alla squadra che ha perso 2-1 in casa col Novara nell'ultimo turno. Stante l'emergenza difensiva, con ogni probabilità dopo la buona prestazione di Cagliari verrà lanciato Mandragora in coppia con uno tra Zuparic (favorito) e Fornasier. A centrocampo andranno attentamente valutate nell'allenamento di rifinitura di oggi le condizioni di Verre. Da monitorare anche la situazione legata a Crescenzi, regolarmente in gruppo da inizio settimana che però non ha i novanta minuti nelle gambe. Unica certezza il trio d'attacco formato da Benali, Caprari e Lapadula e la presenza in mezzo al campo di Torreira e Memushaj. Torna dalla squalifica Zampano che riprenderà il proprio posto sull'out di difesa.

I calabresi nonostante diverse assenze importanti cercano altri punti preziosi per ipotecare la promozione.


Andrea Sacchini