BASKET

Basket. L'Amatori Pescara è inarrestabile: domata 79-50 anche Porto S. Elpidio

Nona vittoria consecutiva per il quintetto pescarese che sogna l'A2

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

54






PESCARA. Si allunga a quota nove la serie di successi consecutivi per l'Amatori Pescara, largamente vittoriosa su Porto S.Elpidio (79-50 il punteggio finale). Una gara in cui i biancorossi del presidente Di Fabio non hanno risentito della pausa per le finali di Coppa Italia, nè dell'infortunio occorso al proprio miglior realizzatore Pepe, con una grande prova di squadra su entrambe le metà campo e respingendo sin dall'inizio ogni potenziale insidia che proponesse questo match.

Coach Salvemini sceglie De Vincenzo (MVP della contesa con 23 punti) per rimpiazzare Pepe nel quintetto di partenza assieme ai soliti Rajola, Marco Timperi, Di Donato e Polonara, mentre dall'altra parte l'Elpidiense inizia la sfida con Andreani, Rossi e Boffini sul perimetro ed il duo Tortù-Del Brocco vicino a canestro. I padroni di casa cominciano con il piede giusto soprattutto in difesa, concedendo appena 2 punti nei primi cinque minuti di gioco in cui Pescara vola subito in doppia cifra di vantaggio grazie alle triple di Rajola, Polonara ed un Di Fonzo entrato subito con l'atteggiamento giusto sul parquet (oltre ad un ottimo lavoro sotto le plance). L'Elpidiense cresce nella propria metà-campo ma continua a faticare in attacco, e dopo essersi riavvicinata a -5 con Andreani e De Leo incassa una pazzesca tripla di capitan Rajola da centrocampo, per il 19-11 con cui si chiude il primo quarto.

In avvio di seconda frazione Boffini e Tortù provano a tenere lì l'Elpidiense, ma i biancorossi rispondono con una clamorosa scarica di triple che crea la fuga decisiva nel punteggio: in evidenza soprattutto De Vincenzo, che colpisce a ripetizione la difesa ospite dalla lunga distanza. L'esterno molisano piazza tre triple in poco più di un minuto lanciando i suoi sul 33-15, mentre l'Elpidiense continua a sbattere contro la notevole intensità difensiva di Rajola e soci litigando con il canestro pesante (2/13 da 3 all'intervallo): il gap si dilata ulteriormente grazie a Di Donato ed un Matteo Timperi anch'esso subito bravo a farsi trovare pronto, che producono il +20 di metà gara sul 39-19.

Dopo un primo tempo sostanzialmente perfetto per intensità ed applicazione sui due lati del campo, l'Amatori rientra con lo stesso piglio dagli spogliatoi spegnendo ogni possibile velleità ospite: il solito De Vincenzo parte nuovamente a razzo con cinque punti di fila, e dopo quattro minuti i locali toccano addirittura il +29. La gara di fatto non ha più storia, perchè Pescara mantiene costante il proprio fatturato sia in attacco (19, 20, 20 e 20 sono rispettivamente i punti realizzati nei quattro parziali) che nella propria metà-campo, dove al di là di qualche iniziativa di Torresi gli uomini di coach Schiavi continuano a non trovare antidoti contro la difesa biancorossa.

Chiuso il terzo periodo sul 59-37, i padroni di casa aumentano ulteriormente il proprio gap negli ultimi dieci minuti: sugli scudi un ispirato Capitanelli (9 punti nel parziale), con il tecnico di casa che alterna quintetti e soluzioni diverse mantenendo sempre ottima efficacia, ciò che invece la Stella non riesce mai a fare complice la serata negativa di tutti i propri terminali ed il modesto 4/25 dalla lunga distanza forzato anche dall'asfissiante pressione biancorossa sul perimetro.

Finisce dunque 79-50 una gara letteralmente dominata da Pescara, che manda nove elementi a referto chiudendo con un notevole 45% dalla lunga distanza: miglior risposta dal collettivo di coach Salvemini non poteva arrivare, che prosegue nel suo fantastico girone di ritorno (nove vittorie filate dopo il KO di San Severo) mantenendo il quinto posto in classifica. L'obiettivo è ora quello di estendere la striscia nell'importante derby contro Campli, che precede l'Amatori di quattro punti in classifica: appuntamento per domenica prossima al PalaElettra per le 18:00, e vista l'importanza della sfida la società chiama fin da ora a raccolta i propri tifosi ad accorrere numerosi sugli spalti dell'impianto pescarese.


AMATORI PESCARA-ECOELPIDIENSE PORTO SANT'ELPIDIO 79-50 (19-11; 39-19; 59-37)


PESCARA: Rajola 8, De Vincenzo 23, Di Fonzo 6, Di Donato 10, Bini 4, Capitanelli 13, Polonara 8, Mar.Timperi 2, Tagliamonte, Mat.Timperi 5. Coach: Salvemini.

PORTO SANT'ELPIDIO: Caridà, Torresi 18, Totò ne, Andreani 5, Boffini 4, Del Brocco 6, Rossi 5, Cavoletti 3, Tortù 7, De Leo 2. Coach: Schiavi.

Tiri da 2: Pescara 12/26 (46%), Porto S.Elpidio 17/36 (47%).

Tiri da 3: Pescara 13/29 (45%), Porto S.Elpidio 4/25 (16%).

Tiri liberi: Pescara 16/27 (59%), Porto S.Elpidio 4/9 (44%).

Rimbalzi: Pescara 42 (33+9, Di Donato 12), Porto S.Elpidio 36 (Andreani 8).

Assist: Pescara 15 (Rajola 6), Porto S.Elpidio 10 (Andreani 4).

Palle perse: Pescara 10 (Rajola 3), Porto S.Elpidio 17 (Torresi 4).