SERIE B

Delfino Pescara. Uscire dalla crisi è possibile. Crescenzi: «col Novara servono punti»

Sabato sfida al grande ex Baroni. Out Zampano e Campagnaro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

71




PESCARA. Il Pescara, almeno nelle intenzioni, è pronto a ripartire dopo il brutto filotto di risultati e prestazioni che hanno portato in dote 2 soli punti in 5 partite. Oddo in settimana non ha utilizzato parole morbide per i suoi giocatori, spronati a dare quel qualcosa in più non tanto nell'impegno (che non è mai mancato nonostante tutto, ndr), quanto per la cattiveria agonistica. La stessa, innegabilmente, è stata una dei punti di debolezza del Pescara dell'ultimo periodo, privo di leader in campo e vittima troppo spesso di amnesie difensive ed errori clamorosi sotto porta.

Proprio le disattenzioni in fase di non possesso palla sono iniziate con gli infortuni di Campagnaro e Crescenzi, che hanno tolto certezze e solidità ad un pacchetto difensivo già di per sè fragile da anni.

Proprio il rietro dell'ex Roma e Novara da un fastidioso e lungo infortunio potrebbe dare il là al riscatto dei biancazzurri, attesi sabato dal difficile match casalingo col Novara: «sto bene ho quasi superato l'infortunio e sono pronto a rientrare e a dare una mano importante al Pescara. Vediamo nei prossimi giorni in che condizioni sarò. Spero di giocare già col Novara anche se mi sento ancora al 65% della condizione fisica. I problemi della difesa? Onestamente non penso siano problemi di singoli. Abbiamo ottime individualità e occorre soltanto essere compatti e ripartire dopo un periodo nel quale sono mancati i risultati e la fortuna» .

I numeri però, al di là delle dichiarazioni a volte di facciata, non sono dalla parte della difesa: « ultimamente stiamo facendo parecchi errori soprattutto di concentrazione. Mi piace però ricordare il periodo precedente quando giocavamo bene e la difesa era solida. Dobbiamo ripartire da lì. È quello il vero Pescara. Il momento non è positivo ma è soltanto un fatto psicologico» .

All'orizzonte il match interno di sabato col Novara: « dobbiamo per forza di cose fare risultato per non perdere altri punti preziosi nella corsa ai play-off. È uno scontro diretto e non abbiamo nessuna intenzione di perdere altro terreno...».

Sul fronte formazione qualche novità. Da valutare le condizioni di Mandragora dopo il grave lutto che lo ha colpito nei giorni scorsi, contro l'ex Marco Baroni out sicuramente Zampano, che verrà sostituito da uno tra Vitturini e Crescenzi. Da monitorare anche la situazione Coda, che dovrebbe nuovamente aggregarsi alla Primavera per accumulare minuti preziosi nelle gambe.


Andrea Sacchini