SERIE B

Delfino Pescara. Il gruppo alla base di tutto. Pasquato: «c'è un ambiente meraviglioso»

Per l'Ascoli torna il sereno in difesa: recuperati Coda e Fornasier

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

23

PESCARA. Massimo Oddo torna a sorridere. Dopo gli ultimi match caratterizzati da una vera e propria emergenza in difesa, sono sulla via del recupero sia Coda sia Fornasier. Entrambi da ieri sono tornati regolarmente a disposizione del tecnico biancazzurro per il match di sabato allo stadio Adriatico con l'Ascoli. Nulla da fare invece per Hugo Campagnaro, che continua a lavorare a parte senza fretta per evitare fastidiose ricadute.

Ieri test in famiglia dei biancazzurri contro la Primavera. Sugli scudi Pasquato, autore di una doppietta e di diverse giocate interessanti.

«C'è rammarico per i punti sfumati immeritatamente a Cagliari» – ha raccontato proprio Cristian Pasquato, fin qui poco utilizzato da Oddo dopo il suo ritorno a Pescara nel mercato di gennaio – «il rammarico è tanto perché nel primo tempo si è vista una prestazione perfetta. È stato un piacere guardare il Pescara, anche se dalla panchina. La squadra ha dato l'impressione di divertirsi e questo credo sia fondamentale. Siamo stati sfortunati ma ripartendo da Cagliari possiamo andare lontano».

La sua nuova avventura al Pescara non è ancora partita col piede giusto. Tante panchine e pochi guizzi nei pochi minuti d'impiego. Non è certo facile inserirsi negli schemi quando davanti hai una coppia di attaccanti (Lapadula-Caprari, ndr) ben collaudata che gira a meraviglia: «sono arrivato tardi e un po' in ritardo di condizione. Loro lavorano insieme da giugno, io sto cercando di recuperare terreno per mettermi a disposizione ed essere utile. Sono un gruppo straordinario al di là delle qualità tecniche».

«Ho trovato un ambiente meraviglioso» – prosegue Pasquato – «esattamente come lo avevo lasciato l'estate scorsa. I tifosi sono fantastici, ci stanno sempre vicino, ci vengono a salutare in albergo e in aeroporto, come è successo sabato dopo il match perso a Cagliari. C'è un'aria splendida, speriamo di coronare il tutto con una bella promozione in Serie A. Se scendiamo in campo con lo spirito giusto, nessuno è al nostro livello».

Sabato c'è l'Ascoli: «dobbiamo lavorare come facciamo ogni settimana. Entreremo in campo con la giusta voglia e determinazione a partire dal match di sabato».

Andrea Sacchini