SERIE B

Delfino Pescara. Il ko di Cagliari fa ancora male. Oddo: «frutto di sfortuna e casualità»

Campagnaro in dubbio anche per l'Ascoli. Ok Coda e Fornasier?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

47


PESCARA. L'amarezza per la vittoria sfumata in maniera immeritata a Cagliari è inferiore soltanto alla consapevolezza di avere a disposizione una rosa perfettamente in grado di poter puntare alla Serie A diretta. Con questo pensiero il Pescara e il tecnico Massimo Oddo hanno inaugurato la settimana di allenamenti che porta al match di sabato allo stadio Adriatico contro l'Ascoli.

«Il Cagliari ha avuto il grande merito rispetto a noi di essere più concreto sotto porta» – ha raccontato nella consueta conferenza stampa di inizio lavori il tecnico del Pescara, Massimo Oddo – «abbiamo dominato per 60 minuti ma non abbiamo avuto la giusta concretezza nel chiudere la gara soprattutto nel primo tempo».

A preoccupare il mister biancazzurro sicuramente la solidità difensiva. Nulla quando in campo non c'è Campagnaro: «sul primo gol c'è stato un errore tattico e di piazzamento mentre il 2-1 del Cagliari è stato frutto del caso. Siamo stati sfortunati. Dobbiamo però analizzare i nostri errori. Abbiamo sbagliato qualcosa in difesa ma ci siamo specchiati troppo in attacco».

«Gli errori di Zuparic e Mandragora» – prosegue Oddo – sono stati errori normali. Hanno sicuramente sbagliato molto di più Krajnc e Salamon. Io onestamente mi tengo i miei difensori».

All'orizzonte il match con l'Ascoli: «ritroveremo qualche giocatore come Coda, Crescenzi e forse Campagnaro, al quale non voglio mettere fretta. Pensiamo a vincere, è quella la cosa importante. Il calendario? Non lo guardiamo affatto e non pensiamo allo scontro diretto dello Scida di Crotone. Dobbiamo arrivarci col maggior numero di punti possibile per potercela giocare».

La squadra intanto ieri ha ripreso gli allenamenti proprio in vista del match con i marchigiani. Coda viaggia a vele spiegate verso il rientro mentre resta in forte dubbio Campagnaro. A riposo Zampano per una leggera contusione al ginocchio e Mandragora per una distorsione alla caviglia. Entrambi in ogni caso non sono in dubbio. Oggi rientra in gruppo Fornasier mentre si attendono buone notizie sul recupero di Crescenzi.


Andrea Sacchini