SERIE B

Delfino Pescara. Campagnaro non si allena. È ancora in dubbio per Cagliari

Verre crede nel colpaccio: «non partiamo battuti. Può succedere di tutto»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

35


PESCARA. Doveva essere il giorno di Hugo Campagnaro, invece il difensore argentino resta in dubbio per la delicata trasferta di domani a Cagliari. Il numero 15 non si è allenato con i compagni a meno di 48 ore dalla sfida in terra sarda e l'ottimismo filtrato nei giorni scorsi di vederlo titolare si sta via via dissipando.

Privo degli infortunati Fornasier e Crescenzi e con Coda a mezzo servizio, il tecnico Massimo Oddo chiederà gli straordinari all'ex difensore di Inter e Napoli, ma nelle prossime ore andranno valutati i rischi di una possibile ricaduta.

Qualora Campagnaro dovesse dare forfait, ballottaggio tra Mandragora e Bruno (favorito il primo, ndr) per affiancare al centro della difesa Zuparic. Sulle fasce fiducia obbligata a Mazzotta e Zampano.

Scontato il turno di squalifica col Vicenza, dovrebbe rientrare nell'undici titolare Verre: «sappiamo che col Cagliari sarà una partita difficile. Loro sono una corazzata che non ha mai perso in casa e che segna tantissimi gol ogni giornata. Se però giochiamo da Pescara, stretti e corti, possiamo farcela. Vogliamo riportare a casa punti importanti».

«Va riscattata la prova col Vicenza» – prosegue l'ex centrocampista del Perugia – «loro ci hanno messo in difficoltà perché giocavano tutti e 11 dietro la linea del pallone. Non era facile trovare spazi ed in quella situazione è stato anche un punto guadagnato. Sono partite che spesso e volentieri si perdono. Il Pescara è stato bravo a reagire e a credere al pareggio fino alla fine».

In casa il Cagliari è una macchina da guerra perfetta. Questo però non spaventa i biancazzurri: «Tutto è possibile e certamente non partiamo già battuti. Pescara e Cagliari sono 2 squadre che giocano bene a calcio e che vogliono comandare il gioco. Ci saranno spazi che andranno sfruttati. Non c'è un favorito. Siamo una grande squadra e più volte l'abbiamo dimostrato».

«Esistono dei limiti» – chiude Verre – «che vanno limati per poter puntare ancora più in alto».

Nella seduta di ieri assenti Fiorillo, Aresti e Verde. Lavoro differenziato per Crescenzi e Coda. Oggi allenamento di rifinitura al Poggio degli Ulivi poi a seguire la partenza per la Sardegna.


Andrea Sacchini