SERIE B

Delfino Pescara. Mercato ancora in attesa per il difensore e il centrocampista

In uscita Cocco interessa alla Salernitana. Valoti vicino all'addio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

164

PESCARA. Grandi manovre sì ma giustamente senza fretta. Diversi i colpi in mente dal duo Repetto-Pavone che lavora nell'ombra in attesa dell'occasione giusta in grado di alzare il livello tecnico della rosa. Note da mesi le priorità del Delfino: almeno un difensore centrale di grande esperienza come alternativa a Campagnaro, Fornasier e Zuparic e un centrocampista capace di sostituire all'occorrenza uno dei big impegnati con le Nazionali (Mandragora, Verre e Memusha, ndr).

Negli ultimi giorni la trattativa che portava a Maurizio Domizzi si è raffreddata. Il giocatore, di proprietà dell'Udinese, è entrato nel mirino dell'Hellas Verona e di altri club di Serie B. L'ex Napoli, che aveva accettato la proposta di biennale del Pescara, non ha però trovato con il club friulano l'accordo per la buonuscita relativa alla rescissione del contratto in scadenza a giugno 2016. Novità sono attese nei prossimi giorni ma è chiaro che il sodalizio adriatico non ha tanta voglia di aspettare all'infinito Domizzi. Il duo Repetto-Pavone, infatti, ha già sondato il terreno per un'alternativa di qualità. Il nome più suggestivo è quello di Spolli, reduce da un paio di stagioni no, sul cui pesante ingaggio però il Carpi non sembra voler partecipare. Altre piste calde portano a Cherubin del Bologna e Magnusson della Juventus.

In attacco, dopo l'arrivo in prestito dalla Roma di Verde, si cercherà di mantenere tutto immutato nonostante le tantissime richieste per Caprari, Lapadula e Cocco. I primi 2 resteranno in riva all'Adriatico almeno fino a giugno mentre sull'ex Vicenza, che fin'ora ha deluso, è forte nelle ultime ore il pressing della Salernitana che vorrebbe ripetere con il Delfino la bontà dell'operazione Donnarumma.

Sempre in uscita appare scontato l'addio di Valoti, quasi mai impiegato da Oddo, che dovrebbe tornare all'Hellas Verona prima di essere girato in qualche altro sodalizio cadetto (Pro Vercelli o Trapani?).

Andrea Sacchini