SERIE B

Delfino Pescara. Sebastiani tra Lanciano e mercato: «chiudiamo bene poi...»

Mercato argomento di attualità. Si cerca sempre un centrale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

91

PESCARA. Il successo meritato e netto con la Virtus Entella ha riportato il sereno in casa Pescara dopo un periodo negativo di risultati ma soprattutto di prestazioni. Le critiche e le polemiche hanno scosso i biancazzurri che ora sono chiamati alla prova del nove sabato con la Virtus Lanciano. Il derby è sempre gara a parte ma il Delfino ha le qualità tecniche sufficienti per dare continuità di risultati. L'unica cosa che davvero conta se si vuole ambire al miglior piazzamento possibile in zona play-off.

«Il nostro obiettivo è quello di chiudere al meglio l'anno in corso e poi pensare al mercato» – ha dichiarato il patron Daniele Sebastiani a margine della cena di Natale organizzata dal Delfino – «sono soddisfatto di quanto fatto fin'ora. Il calcio non è una scienza esatta ma è bene presentarsi ai nastri di partenza con una rosa competitiva e adeguata. E noi insieme ad un ottimo allenatore di siamo riusciti».

Il futuro immediato si chiama Virtus Lanciano: «siamo pronti ad una grande partita. Non sarà facile, lo sappiamo perché ci saranno in palio punti pesanti per tutte e 2. Il Lanciano ha bisogno di punti per salvarsi, mentre il Pescara vuole continuità di risultati dopo la bella vittoria con l'Entella».

«Il Lanciano meriterebbe molti più dei punti che ha» – ha invece dichiarato il Dg Giorgio Repetto – «ha sempre giocato bene e perso punti incredibili in partite che sembravano alla portata. Dovremo stare attenti perché daranno tutto in campo, come noi del resto. Lanciano sarà il primo di 3 test importanti in una settimana. Vogliamo confermare quanto di buono fatto vedere con l'Entella e confermare alte posizioni in classifica».

Nulla di nuovo sul fronte mercato, con il Pescara sempre a caccia di almeno un centrale esperto di categoria. Stabili le quotazioni di Domizzi (dopo Natale è previsto un incontro tra l'entourage del calciatore e i dirigenti dell'Udinese per parlare di cessione o di un prolungamento del contratto, ndr), il Milan ha respinto il primo assalto per Ely che vorrebbe rimanere in serie A.

Andrea Sacchini