CALCIO

Delfino Pescara. Si guarda al mercato per rinforzare e non smantellare

Sebastiani non vende?: «Cocco non si muove. Valoti forse»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

171

PESCARA. A meno di un mese dal mercato di gennaio, per il Pescara è tempo di scelte importanti in vista della seconda metà di stagione. Le incertezze difensive palesate fin qui, alle quali vanno aggiunte le carenze di un centrocampo molto tecnico ma incapace in certi frangenti di fare filtro, impongono l'acquisto di almeno un centrale di categoria (meglio 2, ndr) in grado di alternarsi al tandem titolare Fornasier-Zuparic. Impossibile Salamon, non sempre titolare ma importante nelle gerarchie di Rastelli nel Cagliari, si seguono Domizzi, Speranza del Teramo e Suagher. La speranza però è quella che gennaio non sia l'occasione per smantellare una squadra che, tra alti e bassi, sta rispettando le aspettative di inizio stagione.

«A gennaio non smantelleremo nulla» – ha dichiarato il patron Daniele Sebastiani – «se abbiamo tante richieste (Lapadula, Caprari ecc) vuol dire che abbiamo operato bene in estate. Vedremo se rinforzare la difesa e se ci sarà l'occasione. L'attacco? Cocco è un giocatore del Pescara e resterà qui. Per Valoti il discorso è diverso è dipenderà soltanto dal giocatore che non è stato impiegato molto ultimamente».

I biancazzurri sono reduci dal ko di Brescia e da una serie di prove tutt'altro che esaltanti: «Come sbagliamo qualcosa veniamo puniti. Non giochiamo male lontano dall'Adriatico e il Brescia ha fatto 2 tiri e 2 gol. Ora l'obiettivo è quello anche di scrollarci da dosso questa sfortuna. Questa squadra potrebbe avere 5 o 6 punti in più ed avere un'altra classifica, ma non è così».

Nelle prossime settimane ci sarà anche da risolvere l'equivoco Cocco, acquistato negli ultimi minuti del mercato estivo e mai entrato pienamente in sintonia con la squadra e con l'ambiente. Per l'ex Vicenza si è fatto il nome dell'Ascoli e il Pescara, nonostante le smentite di rito del patron Sebastiani, tratterebbe di buon grado la sua cessione. È destinato a tornare all'Hellas Verona invece Valoti, che non ha mai pienamente convinto Oddo. Lo stesso tecnico biancazzurro ha chiesto un trequartista e soprattutto un esterno offensivo dalle caratteristiche di Caprari. Calda la pista Zito mentre è più difficile arrivare a Verde. Il sogno resta Falcinelli, ambito però da diversi club di A e B.

La squadra nel frattempo prosegue gli allenamenti in vista del match di domani allo stadio Adriatico contro la Virtus Entella. Lavoro differenziato per Torreira e Campagnaro (sicuri assenti, ndr). Oggi seduta pomeridiana a porte chiuse.

Andrea Sacchini