SERIE A

Delfino Pescara. Altro stop per Bahebeck. In dubbio anche Campagnaro

L'emergenza infortuni continua per Oddo: di nuovo Caprari punta unica?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

696


PESCARA. Per il Pescara di Massimo Oddo è proprio un momento no in fatto di infortuni e indisponibilità. Come se non bastassero gli stop di Gyomber e Manaj, a tenere col fiato sospeso i tifosi ci sono ora le condizioni fisiche di Campagnaro e Bahebeck. Il secondo è stato colpito da un virus intestinale mentre il difensore ha svolto soltanto lavoro differenziato (così come Crescenzi che dovrebbe però regolarmente essere a disposizione, ndr).

Stante l'emergenza numerica nel reparto d'attacco, il tecnico biancazzurro chiederà gli straordinari all'ex Psg a gara in corso o addirittura dal primo minuto. Tutto però dipenderà dalla capacità di ripresa di Bahebeck, la cui indisponibilità è momentanea ma rischia di rovinargli l'intera settimana di allenamenti prevista. Possibile dunque che Oddo affidi il peso dell'attacco almeno inizialmente al solo Caprari, appoggiato da Verre e Benali. Una soluzione che privilegia il gioco ragionato palla a terra ma che sacrifica pericolosità e incisività in zona offensiva.

Per Campagnaro saranno decisivi i prossimi giorni. Sicuramente out Pepe, che potrebbe rientrare in occasione della trasferta del Delfino in casa dell'Udinese di domenica 23 ottobre alle ore 12,30.

«Devo tantissimo alla Sampdoria che mi ha lanciato nel calcio che conta – ha dichiarato intanto in conferenza stampa Vincenzo Fiorillo, grande ex della contesa, che ha iniziato la carriera da professionista proprio con la maglia della Sampdoria – «non nascondo che per me questa è una partita particolare. Sono stato della Samp da quando avevo 10 anni e se sono qui lo devo soprattutto a loro. È un club che porterò sempre nel cuore. Rimpianti? Forse con la testa di adesso avrei colto meglio alcune occasioni che mi sono capitate. Ricordo di essermi allenato con grandi portieri come Romero e Castellazzi e ora con Bizzarri».

Il presente però si chiama Pescara anche se fin'ora il portiere della promozione non è ancora stato chiamato in causa: «mi confronto con un portiere fortissimo di grande esperienza come Bizzarri. Tra noi c'è una sana competizione. Lui è una bravissima persona e mi sta aiutando tantissimo a migliorare. Sarò pronto quando si presenterà l'occasione di giocare nuovamente dal primo minuto».

La Sampdoria non vince da ben 6 gare. Il punto conquistato a fatica nell'ultimo turno al Marassi con il Palermo non ha cancellato i mugugni per le 5 sconfitte consecutive. Attenzione però a sottovalutare i doriani, anche perché il Delfino è ancora alla ricerca della prima vittoria: «è una squadra alla nostra portata come lo sono tante altre che come noi lottano per la salvezza. Un pareggio? Puntiamo sempre alla vittoria ma in Serie A ogni punto può fare la differenza alla fine...».


OGGI IL PESCARA IN VISITA AL REPARTO DI EMATOLOGIA DELL'OSPEDALE


Oggi 12 Ottobre 2016 alle ore 10.30, sarà presente presso il reparto di Ematologia dell’Ospedale Civile Spirito Santo di Pescara, una delegazione della Pescara Calcio con il mister Massimo Oddo, il team manager Andrea Gessa e alcuni calciatori. Dopo la consegna dei monitor multiparametrici elettronici (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturimetro, temperatura corporea) acquistati e consegnati nel mese di luglio, la società del Pescara Calcio ha deciso di fare anche visita ai degenti del reparto.

I macchinari sono stati acquistati grazie a parte dei proventi ottenuti dalla vendita delle maglie della Pescara Calcio indossate nella stagione 2015-2016 e vendute tramite le aste su internet.


Andrea Sacchini