SERIE A

Delfino Pescara. Per Lapadula l'affondo decisivo è del Milan: bruciate Napoli e Juve

Svolta nella serata di ieri. Visite mediche in giornata e poi firma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

193


PESCARA. Telenovela finita e (quasi) tutti contenti. Gianluca Lapadula è un nuovo giocatore del Milan per una cifra di poco inferiore ai 10 milioni di euro. Il blitz del club rossonero nella serata di ieri, dopo i contatti passati sotto traccia col numero 10 e con il Pescara negli ultimi giorni.

Risolti dunque i “dubbi” e i mal di pancia del capocannoniere dell'ultima serie B, che negli ultimi giorni aveva fatto innervosire non poco i dirigenti del Napoli, forse troppo sicuri del sì del giocatore. Lapadula firmerà un contratto di 5 anni con i rossoneri ad un ingaggio di circa 1,2 milioni di euro a stagione più bonus legati ai gol e soprattutto ai risultati. Rispettata in pieno sia la volontà del calciatore sia quella di Sebastiani, poco convinto dell'affare con il Napoli (12 milioni per Lapadula, Caprari e Zampano con prestito per una stagione degli ultimi 2, ndr) e prontissimo a chiudere con il Milan, che a questo punto nelle prossime settimane potrebbe cedere Bacca per una cifra vicina ai 25 milioni di euro.

«È stata voluta fortemente da tutte e due le parti, giusto così», ha aggiunto il ventiseienne capocannoniere dell'ultimo campionato di Serie B, in procinto di sposare domenica la fidanzata Alessia, a cui oltre un anno fa ha fatto la proposta alla fine di una partita, davanti al pubblico dello stadio di Teramo.

«Sono molto contento, ringrazio Galliani e il presidente Berlusconi, a cui faccio gli auguri di pronta guarigione - ha aggiunto Lapadula che, secondo quanto filtra, il Milan pagherà 9 milioni di euro dilazionati in 3 anni - È una settimana super impegnata, ora farò quello che devo a Milano, poi testa al matrimonio. Io simile a Klose? Lui ha fatto una carriera da sogno, ringrazio mister Oddo per il paragone e per tutto quello che mi ha dato quest'anno. Ringrazio Pescara e l'Abruzzo».

Pescara molto attivo anche in entrata. In attesa dell'ufficializzazione di Cristante (arriverà in prestito con probabile diritto di riscatto in caso di salvezza, ndr), nessun passo in avanti per quanto riguarda Verre e Mandragora. Sul primo l'Udinese intende monetizzare come per Zielinski (molto gradito dal Napoli, ndr), mentre sul secondo molto dipenderà dai rapporti con la Juventus, non certo alle stelle dopo lo “sgarbo” Lapadula (dopo quello per Verratti qualche anno fa, ndr).

Per la porta l'obiettivo numero uno è Bizzarri (verrebbe a fare il titolare, ndr) mentre in difesa non sembra facile arrivare allo svincolato Ajeti. Nessun passo in avanti per quanto riguarda Biraghi mentre infine ieri lo stesso Sebastiani ha smentito ogni interesse del Delfino per il capitano della Lazio, Stefano Mauri.


Andrea Sacchini