CALCIO

Nazionale. L'Italia fa festa. Candreva e De Rossi piegano 2-0 la Finlandia

Nell'ultima amichevole pre Europeo qualche sorriso per Conte

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

24




VERONA. Ad una settimana dall’esordio europeo contro il Belgio, l’Italia infila in valigia un successo con molti significati che vanno oltre il risultato. Se Conte, come aveva detto alla vigilia, voleva verificare il peso di questa squadra nell’ultimo test utile, il 2-0 contro la Finlandia ha dato risposte importanti sulla condizione del gruppo, ma soprattutto indicazioni interessanti sui singoli che probabilmente scioglieranno i dubbi del cittì.
Un gol per tempo: un rigore trasformato da Candreva al 27’, un perfetto colpo di testa di De Rossi al 26’ della ripresa. Un bel ritorno a Verona, 27 anni dopo il pareggio contro l’Uruguay (1-1), in un “Bentegodi” tutto esaurito e vestito a festa, che saluta con entusiasmo ed applausi la Nazionale in partenza per l’avventura francese.
Cambia, l’Italia, rispetto alla gara di domenica scorsa a Malta contro la Svezia. Invariata la difesa con Barzagli, Bonucci, Chiellini, fatta eccezione per l’avvicendamento in porta da Buffon a Sirigu, centrocampo con Candreva, Parolo, Motta, Giaccherini, El Shaarawy, in attacco si passa dalla coppia Pellè-Eder al tandem Zaza-Immobile.
Con gli esterni alti e due attaccanti come Zaza e Immobile molto abili nelle triangolazioni strette, la squadra di Conte trova il consenso dei 28 mila spettatori del “Bentegodi”, ma soprattutto nella prima mezzora crea almeno quattro occasioni da gol, due con Zaza e due con Immobile. Non è facile per gli Azzurri, che attaccano prevalentemente sulla sinistra, trovare gli spazi giusti contro una Finlandia tutta chiusa nella propria metà campo. Se l’Italia è frizzante e convincente, ma imprecisa sotto rete, i finlandesi si preoccupano solo di difendersi. E al 27’ gli Azzurri passano in vantaggio con un rigore trasformato da Candreva, “vittima” di un fallo ingenuo in piena area avversaria.
Si gioca ad una sola porta, con Sirigu inoperoso per tutto il primo tempo. La musica è la stessa anche nella ripresa. Al 19’ Conte effettua i primi due cambi con Sturaro, all’esordio, che prende il posto di Giaccherini, e De Rossi per Thiago Motta. Molto attivi Zaza e Immobile, ma è El Shaarawy a far tremare la Finlandia al 21’ con tiro di esterno collo deviato in angolo. E’ però proprio il nuovo entrato, Daniele De Rossi, a far esplodere il “Bentegodi” al 26’ con un perfetto colpo di testa - su cross di Candreva – e a regalare il 2-0 all’Italia.
Altre sostituzioni, nel frattempo: Florenzi per El Shaarawy e Bernardeschi per Candreva. E passerella finale per Pellè e Ogbonna, che sostituiscono Zaza – che al 32’ si è visto negare il gol che avrebbe meritato da una grande parata di Hradecky - e Bonucci. La partita si chiude con l’ultimo attacco azzurro, protagonista Immobile, tiro neutralizzato dall’estremo difensore finlandese. MARCATORI: Candreva su rigore al 27' p.t.; De Rossi al 26' s.t.


ITALIA-FINLANDIA 2-0 (primo tempo 1-0)


ITALIA (3-5-2) : Sirigu; Barzagli, Bonucci (dal 40’ s.t. Ogbonna), Chiellini; Candreva (dal 31’ s.t. Bernardeschi), Parolo, Thiago Motta (dal 18’ s.t. De Rossi), Giaccherini (dal 18’ s.t. Sturaro), El Shaarawy (dal 24’ s.t. Florenzi); Immobile, Zaza (dal 36’ s.t. Pellé). (Buffon, Marchetti, Meret, Rugani, Zappacosta, Darmian, De Sciglio, Benassi, Insigne, Eder). C.t. Conte

FINLANDIA (5-3-2): Hradecky; Arkivuo, Toivio, Arajuuri, Halsti, Uronen (dal 28’ s.t. Raitala); Ring (dal 28’ s.t. Lam), Sparv, Hetemaj; Pukki (dal 1’ s.t. Lod), Eremenko. (Maenpaa, Joronen, Ojala, Saksela, Moren, Kauko, Pohjanpalo, Vayrynen, Jalasto). C.t. Backe

ARBITRO: Nijhuis (Olanda)

NOTE: Spettatori 27.702, incasso 254.995,50 euro. Nessun ammonito.