CALCIO

Serie B. La Virtus Lanciano questa sera a Livorno si gioca tutto: salvezza o Lega Pro?

In caso di vittoria i frentani eviterebbero i play-out (Latina permettendo)

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

162


LANCIANO. Tutto o niente nell'impegno forse più importante dell'intera storia rossonera. La Virtus Lanciano è pronta al decisivo match di Livorno (fischio d'inizio questa sera alle ore 20,30 allo stadio Picchi, ndr) che potrebbe regalare agli abruzzesi (la procura federale ha fatto appello contro la sentenza di appello presentata dagli abruzzesi, ndr) la gioia della salvezza, magari diretta. Eventualità ancora possibile perché il destino è tutto nelle mani dei frentani, che in caso di vittoria festeggerebbero per il quarto anno di fila la permanenza in cadetteria senza aspettare risultati dagli altri campi (eccezion fatta il Latina, atteso dalla proibitiva trasferta di Pescara, ndr).

Per l'occasione mister Maragliulo avrà l'intera rosa a disposizione eccezion fatta Aquilanti, convocato ma a mezzo servizio per infortunio. Torna a disposizione anche Bacinovic che ha scontato il turno di squalifica e che tornerà regolarmente in cabina di regia. Per il resto scelte fatte con Cragno tra i pali protetto da Salviato, Rigione, Amenta e Di Matteo. Centrocampo completato da Vastola e Rocca col solito tridente offensivo formato da Marilungo e Di Francesco ai lati di Ferrari.

Mister Primo Maragliulo ha convocato i portieri Aridità, Casadei e Cragno; i difensori Aquilanti, Amenta, Di Filippo, Di Matteo, Di Nicola, Rigione e Salviato; i centrocampisti Bacinovic, Di Francesco, Giandonato, Rocca, Vastola e Vitale; gli attaccanti Bonazzoli, Ferrari, Marilungo, Padovan e Turchi. Fuori dalla lista il solo Boldor per infortunio.

Nel Livorno (che al pari dei frentani si gioca quantomeno un piazzamento in zona play-out, ndr), Gelean scenderà in campo con uno spregiudicato 3-4-3: Ricci; Ceccherini, Lambrughi, Gasbarro; Moscati, Luci, Cazzola, Antonini; in avanti il compito di pungere affidato a Aramu e Vajushi dietro Vantaggiato.

Mister Gelain ha convocato i portieri Pinsoglio e Ricci; i difensori Antonini, Ceccherini, Emerson, Gasbarro, Lambrughi e Vergara; i centrocampisti Cazzola, Luci, Moscati, Palazzi, Schetino, Schiavone e Valoti; gli attaccanti Aramu, Comi, Fedato, Vantaggiato e Vajushi.


Andrea Sacchini