MAZZATE

Guai per i tifosi del Roseto Basket: in 16 ricevono il Daspo

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

125

ROSETO. Il 29 ottobre scorso, un pullman di tifosi del Roseto Basket diretti a Forlì in occasione della partita contro la squadra locale di pallacanestro valevole per il campionato di serie A2, venne bloccato dalle Forze dell’Ordine prima che giungessero al Palazzetto e sottoposti a controllo.

Nel corso della perquisizione veicolare furono rinvenuti tredici spranghe di metallo, due coltelli a serramanico, nove bombe carta, una fionda e un pezzo di cemento, tutto sottoposto a sequestro.

Le intenzioni non sono sembrate pacifiche alle forze dell’ordine e forse si mirava ad una vendetta ai danni dell’opposta tifoseria. Tale vendetta trae origine dal febbraio scorso allorquando in un Bar di Roseto, in occasione della partita casalinga dei biancazzurri con il Forlì, un gruppo di giovani individui a volto coperto e armati di bastoni, fecero irruzione con l’obiettivo di colpire i supporter rosetani.

Anche se le indagini non hanno consentito di identificare gli autori, secondo gli ultras rosetani i responsabili erano proprio i supporters forlivesi.

Nella giornata di ieri i carabinieri di Roseto hanno notificato a 16 ultras del Roseto Basket altrettanti provvedimenti Daspo emessi dal Questore di Forlì-Cesena.

I soggetti destinatari non potranno accedere ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, con obbligo di firma presso la Caserma Carabinieri di Roseto degli Abruzzi, per un periodo variabile da Uno a Cinque anni.