SERIE B

Virtus Lanciano. Col Bari è già clima da ultima spiaggia. Maragliulo: «match decisivo»

Col Bari la prima di un filotto difficilissimo di partite da dentro o fuori

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

71


LANCIANO. I sei punti preziosi ottenuti con Vicenza e Modena avevano illuso la Virtus Lanciano di poter lottare per la salvezza diretta senza senza difficoltà insormontabili nonostante la situazione poco felice a livello societario. La sconfitta di La Spezia, netta per proporzioni ma non per contenuti tecnici, ha riportato gli uomini di mister Maragliulo alla realtà. I rossoneri, in virtù anche di ulteriori possibili punti di penalizzazione in classifica, non possono più sbagliare e già sabato col Bari sono chiamati al riscatto. Il calendario però da qui in avanti non sarà un alleato per i frentani, che dopo i galletti affronteranno in serie Como (scontro forse da ultima spiaggia per entrambe, ndr), Brescia, Salernitana, Cesena, Perugia e Crotone. Tra match con dirette concorrenti (Como e Salernitana entrambe in trasferta, ndr) e match con squadre attrezzate per il salto di categoria, la speranza di Maragliulo è quella di restare in corsa per la salvezza al termine di questo ciclo terribile.

«Prima o poi doveva arrivare questa sconfitta» – ha raccontato in conferenza stampa il tecnico della Virtus Lanciano, Primo Maragliulo – «nonostante lo Spezia sia una squadra di un'altra categoria mi è dispiaciuto non tanto per il 2-0, quanto per il gol preso dopo pochi minuto. Una rete che ha cambiato tutto ciò che avevamo preparato in settimana e ha messo la partita in discesa per una squadra già di per sé fortissima come lo Spezia».

Con tanti infortuni e squalificati, per Maragliulo il primo obiettivo in vista di Bari è quello di recuperare qualche calciatore: «ho dovuto mettere qualche uomo fuori ruolo come Salviato che nasce come esterno di destra, ma devo fare i complimenti a tutti i ragazzi che si sono impegnati e fanno sempre di tutto per fare bene. Conto di recuperare diversi giocatori per alzare il nostro tasso tecnico. Di Matteo? È pronto per quando verrà chiamato in causa».

«Con il Bari non è il momento della verità» – chiude Maragliulo – «ma può essere uno snodo importante per la nostra stagione. Dobbiamo essere bravi anche a centellinare le energie perché 3 partite in 7 giorni sono difficili da sostenere. Probabile che ci sarà qualche cambio perché non possono giocare gli stessi undici giocatori per 3 partite in così pochi giorni».

La squadra nel frattempo prosegue gli allenamenti in vista del match del Biondi contro i pugliesi. Fisioterapia per Vitale mentre era assente Ze Eduardo per ragioni personali. Oggi e giovedì allenamento ad Ortona.


Andrea Sacchini