SERIE B

Delfino Pescara. Stasera all'Adriatico c'è il Vicenza. Oddo: «giocano Verde e Mitrita»

Il tecnico a sorpresa annuncia la formazione: «Cocco? Non è in condizione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

63


PESCARA. Ultimo allenamento (a porte chiuse, ndr) ieri per il Pescara in vista dell'importante match di questa sera allo stadio Adriatico contro il Vicenza. Nella consueta conferenza stampa che precede la partita, il tecnico Massimo Oddo ha risposto alle critiche della stampa dopo il pari di Salerno. Un punto sicuramente buono per la classifica che però ha messo in risalto alcuni limiti strutturali (soprattutto difensivi, ndr) dei biancazzurri. Hanno destato alcune perplessità anche le scelte iniziali e a gara in corso di Oddo, che ha lasciato in panchina un vivace Torreira (decisivo nelle ultime uscite, ndr) per uno spento Mandragora: «è facile parlare dopo. Ho scelto Mandragora perché mi garantiva maggiore centimetri e peso a centrocampo. Soprattutto contro una Salernitana che giocava molto con le palle alte».

Sulla decisione di allenarsi a porte chiuse: «è già capitato col Bari che gli avversari conoscessero i nostri schemi su calcio piazzato. Contro il Vicenza volevo evitare questo anche perché loro hanno molti amici qui. Allenarsi a porte chiuse non è stata una decisione presa contro la piazza o i giornalisti».

Annunciata anche la formazione che scenderà in campo col Vicenza. Zampano, Zuparic, Fornasier e Mazzotta a protezione della porta di Fiorillo; Torreira in cabina di regia con Memushaj e Benali; in avanti Mitrita trequartista a supporto del tandem composto da Lapadula e Verde: «Mitrita gioca dall'inizio perché lo ritengo per caratteristiche il sostituto naturale di Caprari. All'inizio dell'anno c'erano altri giocatori che offrivano più garanzie dal punto di vista tattico. Ad oggi è cresciuto tantissimo e merita questa opportunità perché si impegna tantissimo in allenamento. Ora è più pronto. Cocco? Non è in condizione».

«I due centrali di difesa» – prosegue Oddo – «sono tra i migliori della Serie B. Ho grande fiducia in loro e so che faranno una grande gara».

Sul match col Vicenza: «ci aspetta una gara impegnativa. La certezza del Vicenza è il loro allenatore. Marino è molto preparato ed è proprio per lui la paura maggiore di questa gara. Sa studiare molto bene le gare e trovare i correttivi giusti. Non verranno qui per chiudersi o fare catenaccio. Molto però dipenderà da noi. Chiedo sempre ai miei di fare la partita».

Per questa sera Oddo ha convocato i portieri Aldegani, Aresti e Fiorillo; i difensori Fornasier, Mazzotta, Vitturini, Zampano e Zuparic; i centrocampisti Benali, Bruno, Memushaj, Pasquato, Selasi, Torreira e Acosta; gli attaccanti Cappelluzzo, Cocco, Lapadula, Mitrita, Verde e Milillo.

Marino ha portato con sé per la trasferta in terra d'Abruzzo i portieri Benussi, Dall'Amico e Vigorito; i difensori Bianchi, D'Elia, El Hasni, Laverone, Ligi, Pinato, Pinton e Sampirisi; i centrocampisti Bellomo, Moretti, Modic, Sbrissa e Signori; gli attaccanti Ciotti, Ebagua, Galano, Pozzi, Raicevic e Vita. Calcio d'inizio questa sera (venerdì, ndr) alle ore 20,30 allo stadio Adriatico di Pescara.

Andrea Sacchini