SERIE B

Delfino Pescara. Parole e musica di Oddo: «Ascoli peggio del Cagliari...»

Il tecnico biancazzurro: «è un derby per loro. In campo grandi motivazioni»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

238

PESCARA. La partita col Cagliari può rappresentare la prima importante svolta nel campionato del Pescara ma i pericoli, si sa, sono sempre dietro l'angolo. Da comunicatore consumato nonostante la giovanissima età, Massimo Oddo sfrutterà la settimana in corso per preparare al meglio la gara di domenica con l'Ascoli. La vittoria col Cagliari ha caricato a mille l'ambiente e aperto gli occhi sulle reali potenzialità di questa squadra, ma come ha sottolineato il tecnico biancazzurro è con l'Ascoli l'impegno più difficile: «stiamo migliorando sotto diversi punti di vista, dall'organizzazione alla gestione dei momenti della gara. Abbiamo ancora da migliorare, ad esempio con il Cagliari il gioco non è stato spettacolare anche se senza palla abbiamo rischiato davvero poco».

«Ora siamo concentrati sulla trasferta di Ascoli» – prosegue Oddo – «e sappiamo benissimo che sarà addirittura più difficile del match vinto con il Cagliari. È molto più facile trovare motivazioni con squadre molto forti. È sicuramente più difficile trovarle in gara sulla carta più abbordabili. Poi con l'Ascoli è un derby e loro avranno grandissime motivazioni. Come noi del resto».

Gioie e dolori nelle ultime settimane da alcuni singoli: «Cocco si sta impegnando molto. Lavora per la squadra e sta faticando tantissimo durante la settimana per ritrovare la giusta condizione. Torreira e Mandragora insieme? Possono giocare, hanno ruoli diversi e la capacità a partita in corso di scambiarsi all'occorrenza».

Il Pescara di Cagliari ha stupito in fase di non possesso palla per le poche chance da rete pulite lasciate all'avversario. Ottimo l'impatto del nuovo modulo: «abbiamo giocato con una sorta di 4-1-3-2. Valoti ha fatto un grande lavoro anche nell'impedire a Di Gennaro di impostare al meglio il gioco».

La squadra nel frattempo ieri ha ripreso i lavori proprio in vista del match di domenica ad Ascoli Piceno. Lunghissima la lista degli indisponibili: Mandragora, Verre e Memushaj convocati nelle rispettive nazionali e gli infortunati Mignanelli, Bunoza e Sansovini. Tornerà a disposizione dopo la squalifica di 4 mesi Bruno.

Andrea Sacchini