CALCIO

Lega Pro. Il Teramo riparte da dove aveva lasciato. Successo (2-1) sul Savona

A tre mesi di distanza è profondamente diversa la posta in palio...

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

40

tERAMO. L'avversario è sempre lo stesso, come purtroppo la categoria, ma dopo un'estate terribile il Teramo riprende da dove aveva lasciato superando 2-1 il Savona. Decisive le marcature di Da Silva e Altobello. Inutile il gol del momentaneo pareggio di Steffè. Risultato tutto sommato giusto tra 2 squadre ancora ben lontane dalla migliore condizione visto il lunghissimo e forzato stop dallo scorso giugno.

Partenza subito con l'acceleratore pigiato per i padroni di casa, che passano già al minuto 9. Cross di Petrella, saltano le marcature in area di rigore e per Da Silva è un gioco da ragazzi insaccare alle spalle di Falcone.

Tutto sotto controllo e gara in discesa, ma al 27esimo il tiro-cross di Steffè beffa Tonti per il pareggio del Savona.

Il Teramo però ha la grande forza di reagire e di ristabilire le distanze prima del riposo (40esimo minuto). Sugli sviluppi di un corner girata da campione di Altobello e palla nel sette per il 2-1 che poi non cambierà più.

Nella ripresa gli abruzzesi controlleranno senza grosse difficoltà l'incontro, con Tonti quasi inoperoso. Per contro qualche buona chance per il raddoppio del Diavolo con Di Paolantonio.

Mercoledì primo recupero di campionato per i biancorossi in casa dell'Ancona.


TERAMO-SAVONA 2-1 (primo tempo 2-1)


MARCATORI: 9'pt Da Silva (Te); 27'pt Steffè (Sa); 40'pt Altobello.

TERAMO (3-5-2): Tonti; Altobello, Speranza, Brugaletta; Scipioni, Di Paolantonio, Amadio, Cenciarelli (19'st Calvano), D'Orazio; Petrella (12'st Le Noci), Da Silva (34'st Moreo). A disposizione: Narduzzo, Vitturini, Cecchini, Loreti, Paolucci, Palma, Monni.

SAVONA (4-3-1-2): Falcone; Antonelli, Lebran, Rossini, Vannucci (39'st Lomolino); Steffè (31'st Costantini), Cabeccia, Speranza (34'st Cocuzza); Gagliardi; Dell'Agnello, Virdis. A disposizione: Cencilla, Pinton, Negro, Clematis, Boggian, Tassi, Corticchia, Bonavia. Allenatore: Riolfo.

ARBITRO: Matteo Proietti della sezione di Terni (Pizzagalli-Ruggieri).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 2mila spettatori. Ammoniti: Rossini, D'Orazio, Cabeccia, Petrella, Amadio, Gagliardi, Dell'Agnello. Espulso: 48'st Rossini (Sa).


Andrea Sacchini