CALCIO

Serie B. Parola a Massimo Oddo: «Pescara, devi leggere meglio le partite»

Campagnaro lavora per recuperare la condizione: non è ancora pronto»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

73

PESCARA. Sempre più vicina la trasferta di Bari di sabato, per il Pescara non è tempo di rilassarsi dopo il meritato successo col Perugia. La squadra prosegue gli allenamenti al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo sotto lo sguardo attento di Massimo Oddo. Sansovini e Forte hanno lavorato a parte mentre Campagnaro si è allenato regolarmente con i compagni pur essendo in notevole ritardo di condizione atletica.

«Ogni partita ha una sua storia ma col Perugia ho visto la reazione che volevo dopo Livorno» – Ha dichiarato nella consueta conferenza stampa di inizio settimana il tecnico biancazzurro Massimo Oddo – «era quello che dovevamo fare. Ora ci aspetta un'altra partita e siamo concentrati solo e soltanto su quella. Presunzione? La prima cosa è l'umiltà, come quella avuta l'anno scorso nel finale. È un po' fastidiosa questa etichetta perché presuntuoso non sono mai stato».

Con diversi giovani in campo, forse l'unico tallone d'Achille del Pescara è la mancanza di esperienza: «Questa è una squadra generosa che deve capire meglio i momenti della partita. Dobbiamo leggere meglio le gare. Bisogna capire che ogni tanto che bisogna respirare, coprire posizioni e recuperare energie. Da questo punto di vista dobbiamo crescere perché è l'unico aspetto negativo che vedo nella squadra. Anche perché poi il reparto che soffre di più è la difesa, costretta a subire contropiedi e attacchi».

Generosità o meno, Oddo (ma non solo, ndr) ritiene fondamentale il recupero fisico di Campagnaro: «è un giocatore importante per qualità ed esperienza. Potrà darci una mano importante. La coppia centrale Zuparic-Fornasier però mi dà buone garanzie e col Perugia hanno fatto una grandissima partita. Campagnaro sta bene ma ci vuole un po' di pazienza per migliorare la condizione. Domani (oggi per chi legge, ndr) faremo una partitella e sarà importante valutare come sta. Quando starà bene me lo dirà e vedremo il da farsi».

È una delle squadre più attrezzate del campionato. È esperta con diversi giocatori di qualità con diversi giocatori con tanti campionati di B alle spalle. Basti vedere che in inferiorità numerica hanno vinto e pareggiato. Segno che il Bari conosce bene i momenti della partita. Andremo al San Nicola per vincere, se saremo i più bravi torneremo a casa con una vittoria altrimenti no. Dobbiamo però saper leggere bene la partita. Serve grande intelligenza».

Andrea Sacchini