CALCIO

Virtus Lanciano. Marilungo infiamma il Biondi: «aspettative alte, darò il massimo»

La squadra prepara la trasferta di domenica a Vercelli. C'è Ferrari

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

151

LANCIANO. Un inizio di carriera da grande promessa della Primavera della Sampdoria, tanti trofei nelle giovanili (un campionato e una Coppa Italia, ndr) e soprattutto convocazioni in Nazionale Under 21 (7 con 2 reti, ndr) con un futuro che sembrava tutto in discesa. La vita sportiva però non ha riservato a Guido Marilungo grandissime soddisfazioni, causa soprattutto di sfortuna e fastidiosi infortuni.

Alla soglia dei 26 anni, con un brutto infortunio muscolare l'anno scorso dopo un buon avvio al Cesena in Serie A, per Marilungo è arrivato il momento di rimettersi in gioco in provincia, alla ricerca di quella definitiva consacrazione mai veramente arrivata: «sono stato fermo 8 mesi nella passata stagione per un brutto infortunio. Non so quanto tempo ci vorrà per recuperare la giusta condizione ma spero il più in fretta possibile. Valuterà il tecnico la mia condizione. Ho giocato in tutti i ruoli ma è chiaro che alla fine sarà D'Aversa a decidere».

«Ho scelto Lanciano» – prosegue Marilungo – «anche perché ho avuto come compagno di squadra Ferreira Pinto nell'Atalanta che mi ha parlato benissimo di questa piazza e di questa squadra. Ci sono tutte le premesse per fare un buon campionato sia a livello di risultati per la squadra sia a livello personale».

Con oltre 120 presenze tra A e B, dirigenza, pubblico e compagni si aspettano tanto dall'ex Lecce, Atalanta e Cesena: «Non mi sento più rappresentativo perché partiamo tutti alla pari e lavoriamo per lo stesso obiettivo tutti insieme. Voglio solo pensare a dare il massimo. So che i tifosi si aspettano tanto da me per il mio passato il Serie A, ma prometto il massimo impegno ogni gara. È un bel gruppo e la città anche se piccola mi piace molto».

La squadra intanto continua la preparazione in vista del match di domenica a Vercelli. Ieri primo allenamento con i nuovi compagni per Ferrari, che potrebbe già entrare nella lista convocati.
Andrea Sacchini