CALCIO

Delfino Pescara. Donnarumma saluta e va al Teramo. Zampano: scende la richiesta

L'alternativa al veronese è l'ex Del Prete

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

754

PIZZOFERRATO. Sesto giorno di ritiro a Pizzoferrato con sorpresa (tutt'altro che gradita, ndr) di mercato per il Pescara. Alfredo Donnarumma infatti è stato ceduto a titolo definitivo al Teramo per una cifra vicina al mezzo milione di euro. Un'operazione discutibile e senza senso per una lunga serie di ragioni, che probabilmente ha messo in evidenza un precedente accordo a campionato in corso tra il patron Daniele Sebastiani ed il pari ruolo teramano Luciano Campitelli.

Rotta dunque la coppia del gol con Lapadula, acquistato da pochi giorni, che ha trascinato il Serie B il Teramo con 44 gol totali. Dispiaciuto il tecnico Massimo Oddo, che almeno nelle dichiarazioni aveva puntato molto sul nuovo tandem offensivo del Delfino, che ora dovrà reperire sul mercato almeno 2 punte di valore per rimpinguare un reparto povero almeno sotto il profilo numerico e di esperienza.

Novità importanti sul fronte Francesco Zampano. L'Hellas Verona da giorni ha accettato l'offerta del Pescara per il trasferimento a titolo definitivo (circa un milione di euro, ndr) del calciatore, ma la trattativa ha subito un brusco rallentamento a causa delle richieste esose di ingaggio. Da 300mila euro si sarebbe scesi a 200mila netti. Stipendio però non ancora in linea con il budget dei biancazzurri che come alternativa valutano l'ex Del Prete.

Per quanto riguarda il centrocampo si tratta sempre con gli scaligeri per il passaggio in prestito di Mattia Valoti. Il jolly offensivo classe 1993 nell'ultima stagione ha giocato 10 partite in Serie A con una rete all'attivo.

Andrea Sacchini