VERSO LA A

Delfino Pescara. Nessuna sorpresa. Bjarnason out: «il Pescara ce la farà lo stesso»

Hallgrimsson: averlo è un nostro diritto. Oggi partenza per Bologna

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

338

PESCARA. Vigilia tranquilla ma di grande concentrazione in casa Pescara in vista della finale di ritorno di domani allo stadio Dall'Ara con il Bologna. Nell'allenamento di ieri al Campo Vestina di Montesilvano presenti oltre 200 tifosi che hanno incitato e spronato i ragazzi di Oddo a compiere l'ennesima impresa dopo Livorno, Perugia e Vicenza. Si è allenato regolarmente Salamon (ma le sue condizioni verranno valutate meglio oggi, ndr), mentre hanno svolto lavoro personalizzato Torreira e Rossi.

A tenere banco ovviamente il caso Bjarnason, precettato dal ct Laberback per l'incontro di venerdì della sua Islanda contro la Repubblica Ceca. Il Pescara aveva chiesto nei giorni scorsi alla federazione islandese la possibilità di trattenere il giocatore fino al match di ritorno col Bologna e fornire un jet privato che consentisse al centrocampista di raggiungere il ritiro della propria Nazionale solo 24 ore dopo. No netto della KSI, che per bocca del ct in seconda Hallgrimsson ha confermato il forfait di Bjarnason per l'ultima stagionale: «avere il giocatore a disposizione da subito è un diritto della nostra Nazionale. Ci attende una partita importante e abbiamo bisogno di lui sin da subito».

Lo stesso centrocampista islandese ieri, molto rammarico, ha confermato sui Social la sua indisponibilità: «anche se il cuore mi chiede di restare fino al match col Bologna il dovere mi chiama. Con grande dispiacere non ci sarò nell'ultima partita. Il Pescara però è forte e può vincere contro chiunque».

Oggi ultimo allenamento in Abruzzo alle 11,00 al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. Poi partenza per l'Emilia Romagna.


Andrea Sacchini