SERIE B

Delfino Pescara. Ennesimo suicidio alla Baroni: «destino ancora nelle nostre mani»

Sabato trasferta “morbida” a Varese prima del decisivo match col Livorno

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

827


PESCARA. L'ennesimo suicidio tattico e tecnico senza alcun appello da parte in prima persona di Baroni costringe ora il Pescara ad un finale di stagione senza errori per centrare l'obiettivo minimo dei play-off.
Le magagne stagionali del tecnico del Pescara sono sotto gli occhi di tutti e quando la fortuna e gli episodi non girano nel verso giusto (difficile però lamentarsi con l'arbitro o con la sfortuna quando si è avanti 2-0 in superiorità numerica, ndr), più volte Baroni ha dato chiara dimostrazione di non essere in grado di leggere la partita. È accaduto ultimamente con l'Avellino (fuori l'infortunato Selasi e dentro Politano invece di un mediano presente in panchina, ndr), è capitato di nuovo col Perugia (sempre fuori il migliore in campo Selasi, poi l'ingresso tardivo in campo di Pasquato a vantaggio di un impresentabile Caprari, ndr) e il futuro non sembra presagire nulla di buono. Divenuto ormai inutile adesso affrontare il discorso esonero o dimissioni (una decisione che doveva essere presa molto tempo fa) non resta che conquistare in qualsiasi modo, anche con la fortuna delle ultime settimane, il minimo sindacale dell'ottavo posto.
«Siamo rammaricati per la gara col Perugia ma sappiamo che il destino è ancora nelle nostre mani» – ha raccontato a fine gara il tecnico del Pescara, Marco Baroni – «non dobbiamo commettere l'errore di fasciarci la testa prima di romperla. Abbiamo tenuto bene il campo ma dovevamo avere più fame negli ultimi 25 metri. Questione fisica? No solamente mentale, talvolta non siamo in grado di leggere bene le partite. Ora abbiamo il Varese ed è chiaro che qualcosa di più bisogna fare».

LA VOLATA PROMOZIONE. FONDAMENTALE L'ULTIMA COL LIVORNO IN CASA

 

Carpi
79
PERUGIA
catania
Frosinone
68
crotone
VICENZA
Bologna
64
PRO VERCELLI
lanciano
Vicenza
64
LIVORNO
frosinone
Spezia
61
LANCIANO
bari
Perugia
60
carpi
CITTADELLA
Avellino
58
trapani
BRESCIA
Pescara
58
VARESE
livorno
Livorno
58
vicenza
PESCARA

 *in maiuscolo le gare da giocare in trasferta

Andrea Sacchini