Lega Pro. Il Teramo non sbaglia di nuovo. 2-0 sul Pontedera. Sabato può essere Serie B

Lapadula show al Bonolis. Se il Diavolo batte il Savona è promosso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

639





TERAMO. Tutto liscio per il Teramo che con una doppietta dello straripante Lapadula tra il primo e il secondo tempo ha regolato 2-0 al Bonolis il Pontedera. Vittoria però anche dell'Ascoli (2-1 sul campo del Santarcangelo, ndr), che resta a sole 4 lunghezze di ritardo a 2 giornate dalla fine con lo scontro diretto al Bonolis all'ultima giornata. Teramo-Ascoli, però, che potrebbe essere non decisivo per la promozione qualora il Diavolo vincesse sabato prossimo a Savona. Match point da non sbagliare e appuntamento con la storia per l'undici di Vivarini.
Verdetto del campo mai messo in discussione, con gli abruzzesi padroni del campo e vogliosi di riscattare la sconfitta a sorpresa rimediata sette giorni prima a Prato.
In avvio è subito Teramo show. Donnarumma elude la trappola del fuorigioco ma a tu per tu con Anacoura calcia soltanto sull'esterno della rete. Al decimo è il turno di Scipioni che da fuori costringe il portiere del Pontedera al primo difficile intervento di giornata.
Tra il 21esimo e il 24esimo Donnarumma per 2 volte va vicino al gol. Prima calcia sul fondo da buona posizione poi di testa conclude troppo debole tra le braccia di Anacoura un bel cross di Scipioni.
Al 33esimo direttamente su calcio piazzato Lapadula fa le prove generali del vantaggio. Palla ancora preda del portiere ospite.
Al 39esimo il vantaggio meritatissimo degli abruzzesi. Fantastico Lapadula che non lascia scampo ad Anacoura con un dolce pallonetto.
Prima del riposo squillo del Pontedera. De Cenco in piena area di testa sfiora il bersaglio grosso. Al sesto Cesaretti costringe Tonti alla difficile respinta. Al 12esimo è il turno di Settembrini che dalla lunga distanza non sorprende il portierone abruzzese.
Al minuto 24 la più ghiotta chance degli ospiti. Errore della retroguardia teramana e Gasbarro non trova il gol solo per il salvataggio sulla linea di Speranza.
Alla mezz'ora il Teramo chiude la partita. Donnarumma inventa per Lapadula che fredda Anacoura. 2-0 il finale con l'Ascoli che ha superato 2-1 in trasferta il Santarcangelo.
Appuntamento con la storia dunque rinviato a sabato prossimo quando il Teramo farà visita al Savona. In caso di vittoria gli abruzzesi festeggerebbero la promozione in Serie B. Se l'undici di Vivarini non dovesse conquistare l'intera posta in palio, per festeggiare bisognerebbe aspettare il risultato della gara dell'Ascoli, impegnato in casa con l'Ancona.

TERAMO-PONTEDERA 2-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 39'pt e 30'st Lapadula (Te).
TERAMO (3-5-2): Tonti; Caidi, Speranza, Perrotta; Scipioni, Di Paolantonio (21'st Masullo), Amadio, Cenciarelli, Di Matteo (34'st Fiore); Donnarumma, Lapadula. A disposizione: Narduzzo, Diakitè, Brugaletta, Bucchi. Allenatore: Zambardi (Vivarini squalificato).
PONTEDERA (3-5-2): Anacoura; Redolfi (18'st Ceciarini), Vettori, Gasbarro (77'st Libertazzi); Videtti, Luperini, Lombardo (40'st Bennati), Settembrini, Galli; Cesaretti, De Cenco. A disposizione: Cardelli, Francesa, Romiti, Segoni. Allenatore: Indiani.
ARBITRO: Baldicchi della sezione di Città di Castello (Hager-Tamburini).
NOTE: Presenti sugli spalti 6.790 spettatori. Ammoniti: Redolfi, Gasbarro, Galli, Perrotta, Videtta. Espulsi: nessuno.
Andrea Sacchini