SERIE B

Virtus Lanciano. D'Aversa gongola ed esalta il gruppo: «merito di chi sta fuori se...»

Sabato sfida salvezza sul campo della Pro Vercelli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

911

LANCIANO. Il convincente successo di sabato con l'Avellino ha rilanciato le ambizioni (ben nascoste e a buon ragione da tecnico e società, ndr) play-off della Virtus Lanciano, che ha centrato i 3 punti dopo una sconfitta e 3 pareggi consecutivi. La classifica sorride ai rossoneri, distanti anni luce dalla zona retrocessione ed a solo 3 lunghezze dall'ottavo posto occupato in coabitazione da Pescara e Spezia. Il calendario, dopo il trittico Avellino, Perugia e Vicenza, presenta sabato prossimo la difficile trasferta di Vercelli. L'occasione per i frentani è da cogliere al volo per mettere una seria ipoteca sulla salvezza in caso di vittoria e puntare definitivamente alla zona promozione. Obiettivo d'accordo mai prefissato alla vigilia ma tutt'altro che irraggiungibile considerando la qualità tecnica e caratteriale della rosa a disposizione di D'Aversa.
«Quando si vince è sempre bello a prescindere dalla prestazione» – ha raccontato proprio il tecnico del Lanciano, Roberto D'Aversa – «erano importanti i 3 punti e sono stati accompagnati da una prestazione molto buona contro una formazione di prestigio che sta facendo benissimo in campionato. Tolto il finale in cui abbiamo forse sofferto un po' troppo credo che il Lanciano abbia ampiamente meritato l'intera posta in palio».
Il torneo della Virtus (al di là dei 3 punti con l'Avellino, ndr) resta ottimo: «abbiamo sempre fatto vedere il nostro valore. Il merito di tutto ciò è anche e soprattutto di chi purtroppo ultimamente non è stato impiegato con continuità. Sono convinto che i buoni risultati arrivano proprio perché c'è unità d'intenti ed il gruppo è unito, sia chi gioca titolare, sia chi entra a partita in corso e sia purtroppo chi non scende in campo».
«Certo c'è un po' di rammarico per alcuni risultati sfuggiti di mano» – chiude D'Aversa – «ma guardiamo al futuro e pensiamo partita dopo partita. Con la Pro Vercelli è un'importante sfida salvezza».

Andrea Sacchini