SERIE B

Virtus Lanciano. Missione impossibile a Vicenza? D'Aversa: «diverso dall'andata»

Ad ottobre i veneti persero 4-0 al Biondi. Si gioca stasera alle ore 20,30

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

825

VICENZA. Il ko di Bari ed il mezzo passo falso interno di sabato col Cittadella hanno un po' minato certezze e morale dei giocatori della Virtus Lanciano, chiamati questa sera alla prova del riscatto. Purtroppo di fronte ci sarà un Vicenza lanciatissimo reduce da ben 6 vittorie consecutive. Dopo un inizio di campionato difficile, l'arrivo di Marino a stagione in corsa ha risollevato i veneti che al momento rappresentano una seria candidata per un posto nei play-off. Lo sa benissimo il tecnico dei frentani Roberto D'Aversa, che ha messo in guardia i suoi dal pericolo rappresentato dal Vicenza: «non c'è partita facile a prescindere dalla classifica. Il Vicenza è completamente diverso rispetto all'andata e ci aspetta un difficile compito. Noi dobbiamo pensare a noi stessi ed al nostro atteggiamento. Non possiamo prescindere dalla mentalità di una squadra che deve andare in campo per salvarsi».

«Siamo reduci da una partita strana nella quale siamo partiti male» – prosegue D'Aversa – «ma nella ripresa forse meritavamo qualcosa di più. Abbiamo un po' di rammarico perché eravamo passati in vantaggio e la differenza di gioco tra le 2 squadre si è vista. Dobbiamo però migliorare alcuni errori che continuiamo a commettere».
Per la prima volta la Virtus è scivolata fuori dalla zona play-off: «il nostro obiettivo non cambia. È chiaro che dispiace essere scesi in classifica ma pensiamo soltanto alla quota 50. Poi ognuno di noi vuole migliorarsi ed ottenere il massimo, fermo restando che il giudice finale resta il campo».
Roberto D'Aversa ha convocato (anche per la trasferta di Perugia di sabato pomeriggio, ndr) i portieri Aridità, Petrachi e Terbesh; i difensori Aquilanti, Mammarella, Troest, Amenta, Conti, Ferrario, Nunzella e Bei; i centrocampisti Vastola, Paghera, Grossi, Di Cecco, Bacinovic, Agazzi e Pinato; gli attaccanti Monachello, Thiam, Piccolo, Fioretti, De Silvestro, Cerri e Gatto.

IL VICENZA MEDITA VENDETTA. MARINO: «RISCATTARE IL KO DELL'ANDATA»
«Le squadre che vengono al Menti negli ultimi tempi cercano di difendersi con due linee strette, dovremo essere bravi ed avere la pazienza necessaria nel trovare i varchi giusti» – ha raccontato alla vigilia Pasquale Marino – «In questi casi può risultare più difficile giocare in maniera precisa e trovare il passaggio. Il rischio è quello di innervosirsi e forzare le giocate quando invece c’è la necessità di far girare maggiormente la palla. Non dovremo avere la frenesia di arrivare negli ultimi metri forzando giocate chiuse».
Da vendicare il pesantissimo 4-0 subito all'andata al Biondi: «penso che i ragazzi abbiano voglia di riscattare quella sconfitta che il Vicenza ha subito all’andata. Possediamo gli stimoli necessari per affrontare una partita difficile contro un avversario che si sa difendere bene per poi ripartire con tanti uomini. Hanno fatto molti gol in contropiede e questo dato conferma queste qualità importanti». 

Mister Pasquale Marino ha convocato invece i portieri Bremec, Serraiocco e Vigorito; i difensori Alhassan, Brighenti, Camisa, Edge, Garcia Tena, Gentili, Manfredini e Sampirisi; i centrocampisti Cinelli, Di Gennaro, Laverone, Moretti e Sbrissa; gli attaccanti Cocco, Giacomelli, Mancini, Petagna, Spinazzola e Vita.
Arbitro di Vicenza-Virtus Lanciano è stato designato Gianluca Aureliano della sezione di Bologna. Guardalinee Ciro Carbone e Pasquale Cangiano. Fischio d'inizio questa sera alle ore 20,30 allo stadio Menti di Vicenza.

Andrea Sacchini