SERIE B

Delfino Pescara. Catania salva Baroni: «nessuna rivincita ma grande vittoria»

Il giudice sportivo non risparmia Pasquato: 2 turni di squalifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1137





PESCARA. «Anche in inferiorità numerica si può far bene se c'è volontà, determinazione ed equilibrio. Volevamo una grande vittoria davanti al nostro pubblico e questa è arrivata».
È un Marco Baroni decisamente più disteso quello che ha parlato nella consueta conferenza stampa di inizio settimana. Motivo della soddisfazione, ovviamente, il nitido successo di domenica ottenuto allo stadio Adriatico col Catania in situazione di inferiorità numerica per oltre un'ora di gioco. Il risultato e la prestazione nella ripresa, con la squadra che ha saputo opporre cuore e grinta al vantaggio negli uomini degli etnei, non cancellano però un primo tempo grigio fatto di poche idee e tanto possesso palla sterile.
«Non ho maturato nessuna rivincita o vittoria personale» – prosegue il tecnico del Pescara – «Un allenatore deve essere equilibrato. Voglio pensare alle prossime 3 gare che possono rappresentare molto in ottica futura. Io mi aspetto sempre un avversario difficile anche perché la cosa che davvero conta è il nostro atteggiamento in campo».
D'obbligo una citazione d'onore per Sansovini, che ha risolto con un colpo magico il match con gli etnei: «è un giocatore importante e fino all'ultimo sono stato indeciso se farlo giocare titolare o meno perché stava bene mentalmente e fisicamente. Poi a partita in corso può essere devastante e così è stato. L'ho messo dentro al posto di Melchiorri perché aveva dato tutto e perché mi aspetto queste grandi cose da Sansovini».
«In generale però va fatto un plauso a chi è entrato» – chiude Baroni, soddisfatto dei cambi effettuati che alla lunga sono risultati decisivi – «perché Brugman ha fatto un lavoro importante così come Gessa. Pasquato? Abbiamo avuto già un confronto ma non spetta a me decidere su eventuali multe. Chi sbaglia però paga e lui sa di aver commesso una grave ingenuità che poteva mettere nei guai la squadra».
Ieri intanto doppia seduta di allenamento per i biancazzurri al campo Vestina di Montesilvano in vista del match di sabato sul terreno della Virtus Entella. Terapie per Pesoli e Savelloni mentre Fornasier continua il suo percorso di reinserimento graduale.
Pasquato intanto è stato squalificato per 2 turni dopo lo sciocco rosso di domenica.
Andrea Sacchini