LEGA PRO

Il Teramo è una corazzata invincibile. Gubbio demolito 4-1: B nel mirino

Lapadula e Donnarumma danno spettacolo. Abruzzesi secondi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1047

GUBBIO. Il Teramo di nuovo vince (4-1 a Gubbio, ndr), convince e fortifica il secondo posto in campionato. L'iniziale vantaggio dei padroni di casa con Mancosu al 19esimo ha scosso gli abruzzesi che hanno prima pareggiato ed effettuato il sorpasso con Donnarumma e Lapadula (39esimo e 43esimo, ndr) e poi dilagato nella ripresa ancora con Donnarumma al 17esimo e Petrella al 29esimo.
Prestazione gagliarda e quasi perfetta del Diavolo, che nella ripresa ha anche approfittato della doppia superiorità numerica per i rossi inflitti a Esposito prima e Regolanti poi.
In avvio meglio il Gubbio, che passa in vantaggio al 19esimo con Mancosu, che in velocità brucia Perrotta e poi da posizione privilegiata insacca alle spalle di Tonti.
Si fa vivo il Teramo al 38esimo con Lapadula, che dalla distanza chiama agli straordinari Iannarilli.
Un minuto dopo il pareggio degli ospiti. Assist al bacio di Lapadula e colpo vincente di Donnarumma.
Al 43esimo arriva il raddoppio degli abruzzesi. Meraviglia di Lapadula che disegna una traiettoria perfetta dove Iannarilli non può proprio arrivare.
Nella ripresa saltano i nervi ed al settimo viene espulso l'eugubino Esposito per un fallo su Cenciarelli.
Al 17esimo il tris del Teramo è griffato Donnarumma con un altro capolavoro dalla distanza.
Pochi minuti dopo padroni di casa addirittura in 9 per il rosso a Regolanti per una gomitata a Caidi.
Al 29esimo Lapadula semina il panico in area e viene atterrato: penalty trasformato dal neo-entrato Petrella che fissa il punteggio sul 4-1 finale (nel recupero palo di Lapadula su punizione, ndr).
Con questo successo il Teramo è salito a 44 punti in classifica a 3 lunghezze dall'Ascoli.
Sabato prossimo diavolo impegnato al Bonolis contro il Santarcangelo.

GUBBIO-TERAMO 1-4 (primo tempo 1-2)
MARCATORI: 19'pt Mancosu (Gu); 39'pt Donnarumma (Te); 43'pt Lapadula (Te); 17'st Donnarumma (Te); 29'st Petrella (Te) su calcio di rigore.
GUBBIO (4-1-4-1): Iannarilli; Rosato (16'st Luciani), Lasicki, Gallupo, D'Anna; Loviso; Mancosu, Guerri, Marchionni (30'st Vettraino), Esposito; Cais (16'st Regolanti). A disposizione: Citti, Manganelli, Domini, Casiraghi. Allenatore: Acori.
TERAMO (3-5-2): Tonti; Caidi, Speranza, Perrotta; Scipioni (35'st Brugaletta), Di Matteo (37'st Bucchi), Amadio, Cenciarelli, Masullo; Donnarumma (21'st Petrella), Lapadula. A disposizione: Narduzzo, Diakitè, Di Paolantonio, Milicevic. Allenatore: Vivarini.
ARBITRO: Guccini della sezione di Albano Laziale.
NOTE: Presenti sugli spalti circa mille spettatori. Ammoniti: Di Matteo, Caidi, Scipioni, Esposito, Marchionni, Bucchi, Lasicki. Espulsi: 7'st Esposito (Gu); 21'st Regolanti (Gu).
Andrea Sacchini