SERIE B

Delfino Pescara. La carica dei vecchi e dei nuovi acquisti: «l'obiettivo sono i play-off»

Sansovini e Gessa emozionati e pronti: «questa città rappresenta tutto per noi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1292


PESCARA. Mattinata di ritorni, ricordi, emozioni, proclami e speranze in casa Pescara. In pieno centro infatti sono stati presentati tutti i nuovi acquisti del Delfino di gennaio, dinanzi a decine di tifosi e semplici curiosi a caccia di autografi e foto ricordo.
Parola d'onore ovviamente a Marco Sansovini, tornato a vestire i colori biancazzurri dopo l'ultima indimenticabile promozione in Serie A da capitano agli ordini di Zdenek Zeman: «è un sogno essere tornato qui. Sono la persona più felice del mondo. Pescara per me è come una seconda casa e quando si è materializzata questa occasione non ci ho pensato su due volte. È cambiato tanto dai tempi di Zeman ma qui c'è tutto per fare bene e centrare i play-off».
Non più giovanissimo (35 anni da compiere a giugno, ndr), l'ex Spezia e Virtus Entella si candida ad essere uno degli elementi di maggiore esperienza e carisma del gruppo. Una figura che fin'ora è mancata e tantissimo a questo Pescara: «vengo qui per dare il mio contributo. Non chiedo il posto da titolare e voglio dare una mano importante a questo gruppo».
Altro ritorno prezioso che suscita dolci ricordi ed emozioni è quello di Andrea Gessa (anche lui classe 1980 e come Sansovini protagonista dell'ultima promozione nella massima divisione degli abruzzesi, ndr) tornato in riva all'Adriatico in prestito dal Frosinone con buone intenzioni e la speranza di essere un ricambio prezioso agli ordini di Baroni: «sono qui per fare qualcosa di importante ma tutto deve passare dalle prestazioni e dalla creazione di un buon gruppo. Le basi per far bene ci sono e sono qui per dare una mano ad un gruppo già formato. È un Pescara cambiato nei volti e nei protagonisti in campo, ma da fuori è il solito calore di una piazza che è impossibile dimenticare per il suo calore ed il suo tifo. Ritrovo tanti amici».
«Dove può arrivare questo Pescara?» – ha chiuso Gessa – «i play-off sono alla portata. Sono felice di aver ritrovato un amico ed un grande giocatore come Sansovini. Insieme cercheremo di dare una mano importante al Pescara per raggiungere questo obiettivo importante».

ALESSANDRO BRUNO. L'ESPERIENZA CHE MANCAVA A CENTROCAMPO
Detto di Gessa e Sansovini, anche l'acquisto di Alessandro Bruno andrà a coprire quella che era una falla nel centrocampo del Pescara sin dall'addio di Guana: un mediano d'esperienza alla vecchia maniera capace di rubar palloni e permettere ai centrocampisti di qualità di rilanciare con velocità l'azione. L'ex Latina, che a 32 anni si è legato al Delfino con un contratto triennale, arriva in una squadra con gerarchie in mediana ben definite: «questo lo so ma l'obiettivo mio come quello di ogni calciatore è quello di mettere in difficoltà l'allenatore nelle scelte. Ho ancora tanto da dare e mi sento molto bene fisicamente. Sono sereno e tranquillo e subito a disposizione. Ho tanta voglia e voglio fare una seconda metà di stagione ad alti livelli. Obiettivi? Il Pescara ha fatto un mercato importante ed i play-off si possono raggiungere.
«L'Abruzzo a me porta bene perché qui ho mosso i miei primi passi da professionista» – ha chiuso Bruno (esperienza importanti con Pro Vasto e Val di Sangro, ndr) – «quindi ci tengo molto a fare bene. Abbiamo ottimi giocatori ed ottimi ragazzi. Per me inizia una nuova avventura e speriamo possa portare bene a me ed al Pescara. Ho lasciato Latina perché non mi stavano bene più alcune cose ed ho chiesto la cessione. Saputo dell'offerta dei biancazzurri ho accettato subito».

TORNEO DI VIAREGGIO. DOPO LA VITTORIA COL BOLOGNA OGGI C'E' IL BELGRANO
Dopo la vittoria all'esordio con il Bologna (1-0 grazie alla rete nella ripresa di Paolucci, ndr), il Pescara Primavera torna in campo questo pomeriggio alle ore 15,00 per sfidare i pari età del Belgrano, capaci di bloccare la corazzata Roma sullo 0-0 nella prima giornata del Viareggio. I biancazzurri con una vittoria staccherebbero il biglietto per i prestigiosi ottavi di finale della competizione. Sabato invece ci sarà Pescara-Roma sempre alle ore 15,00.
La prima squadra intanto continua gli allenamenti in vista del match interno di Sabato col Cittadella. Ieri primo allenamento per Alessandro Bruno mentre hanno svolto lavoro differenziato Pesoli ed Aresti. Oggi pomeriggio allenamento a porte chiuse al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo.

Andrea Sacchini